LOGIN sito/forum

Per accedere al sito e al FORUM accedi con i tuoi dati



Convenzioni del CLUB:

 

MAROCCO 2013 (di Leoguzzi) PDF Stampa E-mail
Racconti
Marocco 2013.......con il Guzzi Stelvio Club......
Quest'anno finalmente riesco ad aggregarmi al viaggio primaverile che il nostro Club, Moto Guzzi Stelvio Club www.guzzistelvio.net , organizza in Nord Africa grazie all'ottima professionalità di Modus Movendi http://www.modusmovendi.it/travel/marocco-dallatlantico-allatlante/.

Si parte il 25 aprile e si rientra il 5 maggio,alla scoperta del Marocco.

Si arriva a Casablanca alla mattina del 25 e le moto , partite 5 gg prima dal'italia sono già li pronte ad aspettarci..ma nel pomeriggio ci dedichiamo alla bella e caotica Casablanca, con la sua imponente Moschea (la più grande dopo quella alla Mecca) e la sua afascinante Medina, dove pranziamo con un ottima frittura di pesce in un pittoresco ristorantino all'interno della Medina, rigorosamente senza posate, anche perchè le nostre mani sono senz'altro più pulite.
Il 26 alle 8 si parte..destinazione Essauria..con un precisissimo road book..ci svincoliamo dal traffico e dopo un breve tratto d'autostrada iniziamo a costeggiare la Costa Atlantica..ad ogni curva un paesaggio incantevole ci si propone di fronte è solo un aperitivo di quello che ci aspetterà nei prossimi giorni ! Pranziamo con ottimo pesce lungo la strada.
Essauria è una cittadina turistica, ma molto affascinante, la sua medina nel pomeriggio si popola di mille persone, chi fa la spesa, chi passeggia, chi vende, ad una prima occhiata sembra il caos totale, ma poi ci si abitua e si da un senso a tutto, i profumi e i colori della merce impilata in modo maniacale e preciso, ti fa capire che questa è gente che il commercio ce l'ha nel DNA. poi una bella passeggiata nella stupenda spiaggia che nel ritirarsi dalla bassa marea diventa sempre più grande (qui nell'Oceano le maree sono straordinarie) e mi godo il tramonto in solitaria, prima di rientrare in hotel.

Il 27 partenza per Taroudant, la strada costiera è incantevole, ci fermiamo subito in un accogliente laboratorio di produzione e vendita del famoso Olio D’Algane, dove facciamo scorte, l’olio è utilizzato sia per estetica che in medicina omeopatica. ben asfaltata ed ogni tanto ti permette di accellerare oltre i limiti, l’unica cosa che ti rallenta è il paesaggio della Costiera, ti fermeresti ogni minuto per ammirarlo.

Raggiungiamo la meta nel primo pomeriggio, dopo aver gustato dell’ottimo pesce dopo Agadir, in un ristorante suggerito dalle nostre guide, dove servono ottime aragoste a prezzi modici proprio sulla spiaggia. Taroudant, è la città meno turistica che visiteremo, e forse per questo si è rilevata per me una bella sorpresa, il mercato nella medina, ha meno cianfrusaglie per turisti e più merce di vita quotidiana, nella piazza migliaia di persone giocano a dama all’ ombra di piante e nella povertà tutto sembra avere un equilibrio e una vivacità unica! Una nota la merita anche il bel albergo che ci ospita inglobato nelle mura della città ed ex residenza di un Sultano.

La meta successiva è Marrakech, dove sosteremo un giorno, la strada per arrivarci è incantevole si arriva in cima al Passo TIZI-N TEST a 2100mt ca, peccato che la salita è rovinata da pioggia e nebbia con temperatura intorno ai 5 gradi, arriviamo al passo e ci scaldiamo con ottimo the alla menta (la bevanda nazionale). Pochi km dopo e il sole riesce ad averla vinta sul brutto tempo e qualla strada di montagna ci fornisce un panorama mozzafiato, curve asfalto, e il paesaggio verde con le rocce rosse danno un contrasto di colori e forme unico, nel paesino ci fermiamo a mangiare in una “fumarola” tipica, dove ti servono dell’ottimo Tajin e cous cous.

Marrakech è indescrivibile, tutto ruota intorno alla grande piazza da dove parte la Medina, incantatori di serpenti e venditori di ogni genere si alternano tutti i giorni a ristoranti che vengono montati nel pomeriggio e rismontati all’alba dove ottimo pesce viene servito a prezzi modici. La Medina è incantevole come in tutti gli altri paesi, ma ha i prezzi leggermente più cari.

La Moschea è visibile da tutta la città le mura che la circondano sono lunghe più di 25 km, ed è un contiunuo bruricare di persone . Gli amici di Modus Movendi ci hanno organizzato un ottimo pranzo in un Riad del centro e ci stanno viziando, ma è un piacere in loro compagnia ascoltare le varie avventure di due motociclisti impavidi, che hanno fatto della loro passione un lavoro! Che sana invidia..
Il 30 si parte per Boumalne Dades, ci togliamo subito dal traffico di Marrakech, e il paesaggio da pianeggiante man mano che ci si avvicina al Atalnte diventa sempre più verde e la strada diventa più tortuosa…un a vera goduria da fare in moto, si sale fino a 2260 MT Col du Tichka

Breve sosta per foto di rito, la temperatura è bassa (3°) e l’aria a tratti pungente, cielo limpidissimo! Ripartiamo dopo avere bevuto the alla menta e assaggiato un’ ottima frittata berbera, dopo pocfhi km, l’ottimo road book di Modus Movendi, ci propone di lasciare la strada principale e percorrerne una incantevole, più stretta , ma meno trafficata, il paesaggio che si scopre è a dir poco incantevole!!! Arriviamo così alle famose Gorges du Dades, risaliamo fino alla cima..per rifocillarci e godere della vallata in pieno.. rientriamo percorrendo prima la bellissima vallata ben coltivata e verde. Visitatele meritano! Dopo raggiungiamo il bellissimo Hotel……… con vista sulla cittadina