Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 19 lug 2021, 21:20 
Avatar utente
Connesso

Messaggi: 12769
Località: CUNEO
Lucatwin ancora una volta ha fatto centro. Bravo e chiaramente vicinanza a tutti gli operai e le loro famiglie.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

_________________
Un uomo ha il diritto di guardare dall'alto in basso un altro uomo solo per aiutarlo a rimettersi in piedi. (Gabriel Garcia Marquez )


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 20 lug 2021, 7:38 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 902
Località: Svizzera centrale
RobSixtysix ha scritto:
Tutto questo accade perchè c'è chi lo permette.......lo Stato (o il Governo che dir si voglia)....che poi finge di essere sorpreso e contrariato.


Qualsiasi governo non puó obbligare nessuno a kantenere una produzione in Italia, salvo entrare nel. Capitale e tornare all'industria di Stato (IRI): non mi ricordo quanto costava in perdite per lo stato ogni Alfasud che producevano.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 20 lug 2021, 9:24 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 229
Località: Livorno
enzo-NW ha scritto:
RobSixtysix ha scritto:
Tutto questo accade perchè c'è chi lo permette.......lo Stato (o il Governo che dir si voglia)....che poi finge di essere sorpreso e contrariato.


Qualsiasi governo non puó obbligare nessuno a kantenere una produzione in Italia, salvo entrare nel. Capitale e tornare all'industria di Stato (IRI): non mi ricordo quanto costava in perdite per lo stato ogni Alfasud che producevano.
Ma puo proteggere con dazi l'industria nazionale da una concirrenza sleale (di aziende che non hanno gli stessi oneri derivanti dal rispetto di diritti dei lavoratori, oneri ambientali, tributari, ecc... ecc...)

Inviato dal mio ONEPLUS A6003 utilizzando Tapatalk

_________________
V85TT E5 evolution giallo mojave
Scarico completo prisma mass, V-twin booster, ohlins, manopole riscaldate, parabrezza touring, faretti led, borse e bauletto urban, cavalletto centrale, specchi ripiegabili


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 20 lug 2021, 10:39 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 127
Località: Mogliano marche
guzzienduromassimo ha scritto:
Concordo io cerco sempre se possibile...m perché allora nel mio settore si compra tutto dal fare est senza tanti problemi? Il 100% dell' abbigliamento evocativo di marchi italiani viene dal Bangladesh e limitrofi.


Max ... se uno non ha alternative, amen. Non puoi crescere un gregge di pecore e filarti la lana nei ritagli di tempo.

Io ho mezza casa riempite di cose cinesi semplicemente perche' in Italia o in Europa non le fanno piu'. E non le fanno piu' perche' una volta data la scelta ai consumatori quelli comprano cose al prezzo piu' basso e stimazzi se sono fatte in Cina o Bangladesh.

Legittimo, pero' poi non ci si puo' scandalizzare se le produzioni vanno la. Ci vuole coerenza e un minimo di fatica per capire cosa si compra da dove arriva e perche'. Rendersi conto che le cose non stanno andando a nostro vantaggio. Ma la globalizzazione NON e' invincibile. Bisogna partire da li' e fare quel che si puo' per ridurla anche solo un poco per volta. Bene che vada ci vorranno decenni per riuscirci.

Io nel mio piccolo cerco di aggiustare il tiro, ma compro quello che mi serve e che riesco a trovare.

_________________
E' il motociclista che fa la moto, mai il contrario


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 20 lug 2021, 10:44 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 895
Località: Matera
VuDue ha scritto:
enzo-NW ha scritto:
RobSixtysix ha scritto:
Tutto questo accade perchè c'è chi lo permette.......lo Stato (o il Governo che dir si voglia)....che poi finge di essere sorpreso e contrariato.


Qualsiasi governo non puó obbligare nessuno a kantenere una produzione in Italia, salvo entrare nel. Capitale e tornare all'industria di Stato (IRI): non mi ricordo quanto costava in perdite per lo stato ogni Alfasud che producevano.
Ma puo proteggere con dazi l'industria nazionale da una concirrenza sleale (di aziende che non hanno gli stessi oneri derivanti dal rispetto di diritti dei lavoratori, oneri ambientali, tributari, ecc... ecc...)

Inviato dal mio ONEPLUS A6003 utilizzando Tapatalk

Infatti, se lo stato volesse veramente....potrebbe regolamentare il tutto in maniera diversa. Altrimenti è ipocrisia scandalizzarsi sapendo intimamente che le multinazionali stanno agendo nel limite di quanto permesso.

_________________
Roberto

A piedi cammino, in macchina viaggio, in moto sogno


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 20 lug 2021, 13:48 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 14298
Località: Narzole
RobSixtysix ha scritto:
VuDue ha scritto:
enzo-NW ha scritto:

Qualsiasi governo non puó obbligare nessuno a kantenere una produzione in Italia, salvo entrare nel. Capitale e tornare all'industria di Stato (IRI): non mi ricordo quanto costava in perdite per lo stato ogni Alfasud che producevano.
Ma puo proteggere con dazi l'industria nazionale da una concirrenza sleale (di aziende che non hanno gli stessi oneri derivanti dal rispetto di diritti dei lavoratori, oneri ambientali, tributari, ecc... ecc...)

Inviato dal mio ONEPLUS A6003 utilizzando Tapatalk

Infatti, se lo stato volesse veramente....potrebbe regolamentare il tutto in maniera diversa. Altrimenti è ipocrisia scandalizzarsi sapendo intimamente che le multinazionali stanno agendo nel limite di quanto permesso.

Sperando che gli altri paesi non tassino le nostre esportazioni dato che superano le importazioni.

_________________
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille mentre il contrario è del tutto impossibile
C'è gente che ha il culo di paglia e vuole fare scorregge di fuoco
Articolo 21 costituzione italiana, la più bella del mondo


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 20 lug 2021, 14:42 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 17417
Località: montecosaro scalo
Luca faccio esattamente la stessa cosa.
per quanto riguarda il governo..io non dico di statalizzare, ma se queste multinazionali prendono aiuti agevolazioni casse integrazioni etc...devi contrattualizzare la cosa prima di erogare...se poi te ne vai mi ridai tutto.

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 20 lug 2021, 15:10 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 229
Località: Livorno
YaYaLuca ha scritto:
RobSixtysix ha scritto:
VuDue ha scritto:
[quote="enzo-NW"]

Qualsiasi governo non puó obbligare nessuno a kantenere una produzione in Italia, salvo entrare nel. Capitale e tornare all'industria di Stato (IRI): non mi ricordo quanto costava in perdite per lo stato ogni Alfasud che producevano.
Ma puo proteggere con dazi l'industria nazionale da una concirrenza sleale (di aziende che non hanno gli stessi oneri derivanti dal rispetto di diritti dei lavoratori, oneri ambientali, tributari, ecc... ecc...)

Inviato dal mio ONEPLUS A6003 utilizzando Tapatalk

Infatti, se lo stato volesse veramente....potrebbe regolamentare il tutto in maniera diversa. Altrimenti è ipocrisia scandalizzarsi sapendo intimamente che le multinazionali stanno agendo nel limite di quanto permesso.

Sperando che gli altri paesi non tassino le nostre esportazioni dato che superano le importazioni.[/quote]E anche fosse? Puoi temere una guerra di dazi verso una nazione dove hai la bilancia commerciale in attivo. Ci sono nazioni dove la concorrenza sleale é piu marcata e abbiamo bilancia commerciale in passivo con rapporto 1 a 3 (cina).

Inviato dal mio ONEPLUS A6003 utilizzando Tapatalk

_________________
V85TT E5 evolution giallo mojave
Scarico completo prisma mass, V-twin booster, ohlins, manopole riscaldate, parabrezza touring, faretti led, borse e bauletto urban, cavalletto centrale, specchi ripiegabili


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 20 lug 2021, 15:47 
Avatar utente
Connesso

Messaggi: 1582
Località: Roma
Ogni volta che emerge un nuovo caso di crisi e di licenziamenti siamo sempre li, a discutere di quelle che gli inglesi chiamano “root causes” - cause di radice - e a cercare i responsabili di tutto ciò.

Premesso che il problema è molto complesso provo a dire il mio pensiero senza scendere troppo nel dettaglio. Secondo me ci sono due macro-aree: 1) le cose che l’Italia fa male e 2) le cose dovute alla globalizzazione che ci penalizzano.

Al punto 1) ci sono i soliti mali che ci trasciniamo da decenni senza curare:
- burocrazia lenta (per esempio: per registrare una nuova SRL in Norvegia si fa online con il notaio in pochi minuti, in Italia serve una settimana con tanto di documenti cartacei da bollare in vari uffici)
- Tassazione alta
- Mancanza di stabilita politica (un governo ogni anno, ogni governo cambia tutto rispetto al precedente)
- Corruzione
- Giustizia lentissima (alcune società nell’Upstream del petrolio in Basilicata hanno lasciato avvilite dopo anni di cause e contro cause).
- Mancanza di infrastrutture (in particolare al centro-sud)
- Formazione dei giovani - rapporto scuola e mondo del lavoro

Possiamo lamentarci quanto vogliamo delle cose che fanno parte della categoria 2) … ma queste qui sopra sono cose in casa nostra che potremmo risolvere con un po’ di buona volontà. Non concentriamoci sempre e soltanto sulla pagliuzza nell’occhio del vicino.

In merito al punto 2) credo che siamo svantaggiati rispetto alla produzione in Cina ed in tanti altri paesi che stanno emergendo. Non credo che puntare sui dazi possa aiutare il nostro Paese, ricordiamoci che esportiamo ancora tanti prodotti… se noi facessimo la guerra dei dazi agli altri inevitabilmente la risposta sarebbe dello stesso tipo contro i nostri vini, le auto, etc.
Bisogna sviluppare un’economia basati su prodotti e servizi di eccellenza e sul turismo, cose dove il “Made in China” ha maggiore difficolta ad attecchire e competere.
Le nostre PMI possono sopravvivere (anche bene) se curiamo molti dei problemi descritti al punto 1).

Scusate se sono stato troppo lungo. Quando mi appassiono …

_________________
Ciao, Lucio


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 20 lug 2021, 17:14 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 440
Località: VENETO - RO
DISILLUSIONI E FINE DI UN CICLO STORICO

prima di ogni altra cosa, solidarietà e vicinanza con chi si trova condizioni come quella che stiamo commentando.
IL senso di impotenza, lo sgomento, le paure, dovuto alla perdita delle certezze, lo stipendio, è facilmente immaginabile.
Le parole, il tentativo di spiegare le cause di questi eventi, a cui assistiamo oggi, ma sono sempre esistiti, non risolvono il problema.
Chi è colpito, io ne so qualcosa avendolo subito in prima persona, si sente disarmato e angosciato.
Una importante azienda italiana, IBP storica e leader nel suo settore, con cui ho collaborato a metà deglia anni 80, che assieme ad altri ho contribuito a " risollevarsi ", dopo i riconoscimenti e gratificazioni per gli obettivi raggiunti, arrivò la triste notizia.
L' azienda fu ceduta, per 40 miliardi di lire.
Nel passaggio, la nuova proprietà tagliò 500 posti di lavoro su 1500, e qualche anno dopo, rivendette a 250 miliardi di lire.
E poi vari passaggi di proprietà, quel che rimane, oggi, è il marchio che tutti conociamo, e un centinaio di dipendenti, forse anche meno....
Altro caso:
BBS quella dei cerchioni, stabilimento in prov. di FE, pochi Km da casa mia, anno 2007 contava 400 dipendenti, decisero la dismissione, a nulla servirono scioperi e dimostrazioni, fu chiusura, e quel che rimane oggi è un immobile abbandonato a se stesso.
Una certa area politica, che storicamente difende i diritti dei lavoratori, può fare poco o nulla, quando le decisioni vengono prese, oggi come allora....
IL punto non è la giustizia sociale, l'individuo come soggetto dal punto di vista umano, la centralità dell'uomo, ecc....
Chi sceglie di fare il dipendente, chi ha collaborazioni esterne con le aziende, oggi, deve mettere in preventivo che è subordinato alle decisioni di chi lo paga, e le cose possono cambiare.
In qualsiasi ambito lavorativo, compreso le banche, Alitalia, ecc...., questo può sembrare cinismo, sono i fatti.
Come attori tipo AMAZON, e vari DELIVERY che ti portano il panino a casa, mentre sei comodamente sdraiato sul divano, e c'è uno che per pochi euro pedala cronometrato.
Te lo sei posto il problema quando chiami per avere una pizza a casa ?
In una società come quella in cu viviamo, l'interesse ha preso il posto dell'uomo.
Questo è quanto, purtoppo....


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 21 lug 2021, 7:31 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 3591
Località: Montoggio (GE)
francesco57 ha scritto:
DISILLUSIONI E FINE DI UN CICLO STORICO


Come attori tipo AMAZON, e vari DELIVERY che ti portano il panino a casa, mentre sei comodamente sdraiato sul divano, e c'è uno che per pochi euro pedala cronometrato.
Te lo sei posto il problema quando chiami per avere una pizza a casa ?
In una società come quella in cu viviamo, l'interesse ha preso il posto dell'uomo.
Questo è quanto, purtoppo....


riflessione corretta

vale anche per acquisto di prodotti super economici ( prodotti sicuramente non in zona ); quando tutti ( io compreso, evidentemente ), ci sentiamo "gratificati" da aver fatto un affare ( vedi pubblicità AMAZON di questi giorni ; con un ridicolo rimando ad aver fatto incrementare vendite a produttori locali ; 80ML di pezzi - cifra ridicola ; quanti ne hanno agevolato alla chiusura ? )

aiutiamo a desertificare quel che resta del ns sistema produttivo

ma sto andando :ot

:byee

_________________
Moto possedute ( tutte italiane ) :

Vespino 50, MBM 50cc, Simonini 125 cc regolarità, Vespa PX125 (ancora in uso), Ducati 350 Sport Desmo, Moto Guzzi 1000 SP, ora Stelvio NTX my 2011


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 22 lug 2021, 5:20 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 117
Località: verona
francesco57 ha scritto:
DISILLUSIONI E FINE DI UN CICLO STORICO

In una società come quella in cu viviamo, l'interesse ha preso il posto dell'uomo.
Questo è quanto, purtoppo....


abbiamo demandato la formazione e l'impostazione della società alle persone sbagliate...(in senso lato) sia in italia che in europa.
questo è. sperequazioni e ingiustizie sociali.

1) mea culpa. leggi folli e tassazioni da martellate sui maroni. A 360 gradi. dai piccoli furti impuniti alle mafie che ammazzano e speculano. Una capitale che dopo 30 anni è ancora alle prese
con la gestione dei rifiuti..
2) la tanto decantata globalizzazione ? una supposta arrugginita incartata in carta dorata. solo le multinazionali delocalizzando hanno guadagnato.
lo stesso allargamento dei paesi europei è stato funzionale solo allo sfruttamento di manodopera a basso costo
3) quindi non si gioca ad armi pari. leggi a protezione dei lavoratori, stipendi,norme per l'inquinamento... se non li hai europa deve chiudere il mercato a quei prodotti. stop.

se tu giochi in 11, gli altri sono in 30 e possono pure commettere irregolarità. così non puo' proseguire.

o si spezza a catena o verremo travolti tutti.... (si salveranno i notai e categorie simili...ma dovranno andare a vivere in fortezze... se va avanti così)
quando una rivista come motociclismo ti risponde che oramai le moto non si sa dove vengono prodotte.....e sti cazzi...sei una rivista non un blog!
un telaio guzzi è fatto in cina o in europa '
un motore guzzi ?
riviste asservite pure loro a inserzionisti da decenni... in modo vergognoso.
(mi ricordo ancora il colore dello scarico guzzi si rovina di tonalità mentre quello bmw assumeva il classico colore affascinante di moto di chi fa chilometri..) e di queste sottigliezze infarciti...

martedì sono andato al concessionario guzzi e kawa/benelli.
la prima (13.500 ) oggi non me la posso permettere...la benelli si.quanto produce benelli in italia ?
decido di attendere. forse non ci arrivero' mai...figlio che studia, genitori anziani da aiutare anche finanziariamente...
la prima un sogno, la seconda un ripiego. ripiego per ripiego prendo una vecchia europea usata..

poi non lamentiamoci....se i nostri figli lucideranno le scarpe con una laurea in tasca...

non sono per l'autarchia... ma comprare italiano quando si puo'..sarebbe il minimo.
e chi non lo capisce non è mai stato toccato dal problema ma il riverbero arriverà forte anche a lui...e sarà un tuono...


sei straniero e vuoi visitare ? paghi 20/30 euro per entrare. non ti va ? stai a casa . le nostre botteghe chiudono a beneficio di prodotti che arrivano in container dall'altra parte del mondo..
prodotti da bambini o uomini in condizioni disumane.
(navi euro 5???) quelle vanno bene che affondino e inquinino ?
iniziamo a vendere bene quello cha abbiamo...e proteggiamolo. e chiudiamo a chi non gioca alla pari

_________________
_______
Slowride


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 22 lug 2021, 9:24 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 4521
:quotototo l'ultimo intervento di bkl ed a proposito dell'autarchia aggiungo un particolare alla vicenda Gkn :
Sento i leader della Rsu Fiom ancora una volta urlare diritti e pretese come se il coltello dalla parte del manico lo avessero loro.
Il fatturato della filiale Gkn Firenze deriva per circa 80% dal gruppo Stellantis, sindacati, politici e pure il fruttivendolo del mercatino vorrebbero imporre al gruppo italo francese di rilevare Gkn.
Fino a venerdì 9 luglio il gruppo Stellantis erano criminali senza scrupoli, le loro auto erano macchine scadenti.
Domanda banale :
Perché Stellantis dovrebbe assorbire un baraccone dove storicamente nel parcheggio degli operai ci sono al 90 % solo auto a marchio estero?
I signori della Fiom che continuano a pontificare come se la fabbrica fosse di loro proprietà, si rendono conto delle quotidiane stupidaggini che continuano a raccontare ai "poveri" operai? Prima o poi il gregge inizierà a capire che le responsabilità di questa triste vicenda non sono della multinazionale ma vanno ricercate all'interno della loro scellerata politica sindacale, è un film già visto, tra qualche mese il sipario calerà, i mass media inizieranno ad ignorare Gkn per concentrare altrove i loro inutili servizi.
I leader avranno come da copione un posto assegnato per "merito" dietro qualche scrivania del sindacato, gli operai resteranno come l'aretino Pietro.... con una mano avanti e l'altra indietro.
Sempre più difficile comprare italiano, ma almeno bisognerebbe provarci e concludo dicendo ancora una volta che prima di accampare dei diritti, ogni lavoratore ha dei doveri..... provate a cercare in rete, non troverete nessuno tra gli intervistati, nessuno che abbia mai usato la parola "DOVERE".

_________________
Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola.

Amo solo i lupi solitari, perché quelli in branco non sono poi così diversi dalle pecore.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 22 lug 2021, 9:46 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 17417
Località: montecosaro scalo
Quoto entrambi gli ultimi interventi.
un saluto a bkl che conosco oramai da 20 anni ma che non vedo mai.

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 22 lug 2021, 11:39 
Avatar utente
Connesso

Messaggi: 1582
Località: Roma
Vi quoto anche io, mi piacerebbe poter indicare (almeno ai nostri figli) una via migliore ….

_________________
Ciao, Lucio


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 22 lug 2021, 13:27 
Avatar utente
Connesso

Messaggi: 4481
Località: Solaro ( Mi )
... quando lavoravo in fonderia, ad ogni riunione sindacale era sempre presente l' amministratore delegato che non smetteva di ricordare, a tutti noi, che la ditta era nostra... che se le cose andavano bene, andavano bene per tutti...e le promesse che faceva le onorava sempre... gli unici che remavano contro, erano proprio i sindacati, già anacronistici allora, ma per proprio tornaconto, come avremmo poi scoperto più avanti...

:byee :byee

_________________
Etiamsi omnes ego non ( almeno spero )

Non smetti di fare le cose perché sei vecchio,
sei vecchio perché smetti di fare le cose.

Se vedi il tuo bicchiere mezzo vuoto, travasalo in uno
più piccolo e smettila di rompere i cogl@@ni. ( Mara Maionchi )


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: A Campi Bisenzio (Firenze) ... non si festeggia... Si pi
MessaggioInviato: 22 lug 2021, 19:13 
Avatar utente
Non connesso

Messaggi: 440
Località: VENETO - RO
FA MOLTO PIACERE LEGGERE

interventi appassionati, considerazioni sviluppate da Persone mature e consapevoli.
Purtroppo, la situazione in cui si trova la società in cui viviamo, che è inserita nel contesto mondiale, è assai chiara.
Portare la gente in piazza con le bandiere, fare dimostrazioni, scioperi, per cambiare le cose, è una grande illusione.
Gli ultimi sussulti di chi non ha più alcun potere negoziale, nei confronti di chi gestisce il business.
IL massimo obiettivo raggiungibile è qualche " sussidio ", erogato dallo Stato, a tempo determinato, ma poi finisce tutto.
Anche le banche ristrutturano, chiudono agenzie, riducendo il personale, perchè anche loro fanno parte del sistema.
Le responsabilità di questi scenari, non sono solo dell'altro, sono anche nostre.
Forse adesso comprendiamo meglio il significato della BREXIT, del suo obiettivo, DIFENDERE la propia economia, affinchè tutti abbiano un reddito.
In quanto a noi, non si può agire nel proprio interesse, facendo legittima speculazione, favorendo il business delle multinazionali, come AMAZON, quello dei paesi Asiatici, acquistando i loro prodotti che costano meno, così intanto risparmio, e non capire che ci sarà un prezzo da pagre.
Eccolo ! Le nostre aziende producono dove è più conveniente, dall'altra parte del pianeta, e qui chiudono !
E tu rimani senza lavoro, stipendio, reddito, e peggio ancora per i nostri figli, per mo nipote di tre anni...
Ma è così difficile da capire, che questo sistema lo si può cambiare solo con le nostre scelte...


 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento Vai alla pagina Precedente  1, 2

Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 76 ospiti

Traduzione Italiana phpBB.it FORUM by BENCIO Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group