FORUM degli appassionati MOTO GUZZI STELVIO e V85TT
https://www.guzzistelvio.net/sito/forum/

Decatalizzatore
https://www.guzzistelvio.net/sito/forum/viewtopic.php?f=30&t=13266
Pagina 1 di 1

Autore:  Side [ 16 ago 2019, 9:46 ]
Oggetto del messaggio:  Decatalizzatore

Ciao a tutti.
Ho preso il decatalizzatore di Agostini.
Per montarlo ci vuole un oretta. Bisogna però fare attenzione perché bisogna smontare sia la marmitta che la pedana sinistra del passeggero.
Fare il lavoro da soli non è semplice. Non fate come me che sono un animale.
Fate attenzione e coprite con un panno tutte le parti che potrebbero andare a contatto, altrimenti rigate in sequenza, marmitta, pedana passeggero e para calore. Meglio essere in due, uno tiene la marmitta e l’altro smonta le viti.
Nel mio caso le viti della pedana erano avvitate male, probabilmente le hanno messe storte e quindi il filetto si è un po’ rovinato.
Dopo averlo montato ho fatto un girino di una decina di km. Il rumore è un po’ migliorato, scoppietta (positivamente) un po’ in fase di rilascio. Il calore dovrebbe essere diminuito, oggi farò un giro più lungo e poi vi dico.
Aspetti negativi: le fascette fornite sono di qualità inferiore alle originali.
In seguito le acquisto come le originali che non si possono più utilizzare, sono di diametro diverso.
Non semplice da montare da soli. Non fate come me!
Aspetti positivi...
La moto è una figata... anche senza decatalizzatore...
ma questo secondo me è un accessorio da montare assolutamente.

Autore:  emilio62 [ 16 ago 2019, 10:09 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

grazie per info :byee

Autore:  als [ 16 ago 2019, 13:53 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Non ho capito i pregi a parte scaldare di meno

Autore:  Mauro 73 [ 16 ago 2019, 15:47 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

ma a che serve?....mai sentito nominare...

Autore:  guzzienduromassimo [ 16 ago 2019, 21:43 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Io a 17500 km non ne sento assolutamente la necessità ma grazie per le info.

Autore:  rsvsteve [ 17 ago 2019, 0:27 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Quindi si toglie il kat e si lascia la mappa standard? Non avrebbe più senso rimapparla? La mappa standard è studiata x il kat, non può essere l'ottimale anche senza...

Autore:  als [ 17 ago 2019, 5:49 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Concordo, magari abbinando terminale e filtro aperto, con una mappa dedicata potrebbero esserci benefici.
È comunque vero che le lambda sono a monte del catalizzatore.
Io ho provato una v85 decatalizzata e l'unica cosa immediatamente percepibile era il suono e gli scoppiettii in rilascio ma ci feci un breve tratto.

Autore:  rsvsteve [ 17 ago 2019, 22:58 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

indice che è magra di carburazione, com'è normale che sia togliendo il kat...

Sarei curioso di sapere se qualche bravo preparatore ha fatto una mappa x V85 che aiuti a rinvigorire un po' il motore ai bassi, potrebbe incentivarmi ad acquistarla

Autore:  Side [ 20 ago 2019, 16:43 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

als ha scritto:
Non ho capito i pregi a parte scaldare di meno


Non sono un buon recensore.
Il pregio maggiore è che scalda meno.
Poi migliora un po’ il rumore e scoppietta in rilascio.
Quest’ultimo non per tutti è cosa buona.
Quindi in buona sostanza serve più che altro a far respirare meglio la moto,
E per noi invece, scalda meno. Io l’ho montato per quest’ultimo motivo.
Già provato su una California PIK del 2003.
Si percepisce un calore di parecchio inferiore.

Autore:  Side [ 20 ago 2019, 16:47 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

A Settembre credo che monterò anche la marmitta Zard omologata in titanio.
Certamente rimappando migliora.
Dovrebbe esserci una centralina OEM se ho capito bene.
Intanto le monterò senza cambiare nulla, poi vedrò.
Per il momento la moto scalda molto meno.

Autore:  salva_ [ 24 mag 2020, 20:57 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Ciao, ti racconto la mia esperienza con una modifica e dopo 600 km.

Di recente ho assemblato il GPR Y con uno Sprint Filter e un Booster Plug seguendo il percorso di un noto meccanico spagnolo.

Le mie impressioni sono che la temperatura scende considerevolmente nel motore e la risposta dell'acceleratore è migliorata con più potenza, poco, ma è così apprezzato che la bici è più divertente da guidare ora. Questo rivela ulteriormente le virtù delle sospensioni e del telaio quando si accelera ora in una curva.

Al contrario, ora il suono ricorda quasi quello dello Stelvio :smile , compresi i popy. Forse con un terminale e il suo dbkiller questo sarà risolto. Inoltre, alcuni terminali accettano cartucce di catalizzatori, che possono essere interessanti per non contaminare senza perdere il bestiame e, nel passare, superare le ispezioni dei veicoli statali. Ma questa è solo un'idea.

Autore:  caballero73es [ 25 mag 2020, 21:05 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

salva_ ha scritto:
Ciao, ti racconto la mia esperienza con una modifica e dopo 600 km.

Di recente ho assemblato il GPR Y con uno Sprint Filter e un Booster Plug seguendo il percorso di un noto meccanico spagnolo.

Le mie impressioni sono che la temperatura scende considerevolmente nel motore e la risposta dell'acceleratore è migliorata con più potenza, poco, ma è così apprezzato che la bici è più divertente da guidare ora. Questo rivela ulteriormente le virtù delle sospensioni e del telaio quando si accelera ora in una curva.

Al contrario, ora il suono ricorda quasi quello dello Stelvio :smile , compresi i popy. Forse con un terminale e il suo dbkiller questo sarà risolto. Inoltre, alcuni terminali accettano cartucce di catalizzatori, che possono essere interessanti per non contaminare senza perdere il bestiame e, nel passare, superare le ispezioni dei veicoli statali. Ma questa è solo un'idea.


Ciao, Salva! Grazie per le informazioni. Sto mirando ...
Mistral ha la possibilità di mettere un catalizzatore nel suo crossover. È costoso, sì.

Autore:  Michele62 [ 3 ago 2020, 1:03 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Ciao a tutti..vi faccio partecipi del cambio catalizzatore originale con quello acquistato da mass...intanto ho optato non per un prodotto completamente privo di elemento filtrante ma di uno con proprio catalizzatore interno. Perché?le sue caratteristiche permettono di superare il test dei fumi e non incidono sulla mappatura. Non lo dico io chiaramente ma c'è tutto sul sito del costruttore. Quindi, perché sono arrivato a questo cambio?ho constatato in particolare durante il viaggio di circa 4500km fatto a luglio che a volte il calore emanato dal motore/catalizzatore diventava fastidioso da gestire. Nei tratti montani la temperatura più bassa aiutava a mitigare ma in autostrada con l l'aumento della temperatura esterna le cose peggioravano.Onestamentre sul California non ho avuto grossi problemi di raffreddamento, la v85 da adito a questo trend.Mi sono documentato con il concessionario, i meccanici Guzzi e definiscono il tutto nella norma...detto questo ho voluto provare a cambiare a mio rischio e pericolo se così si può dire. Montato quindi il prodotto in questione è immediato il cambio di sound che passa a essere più roco e pieno, ma soprattutto cambia la quantità di calore emanato che raggiunge i polpacci. In pratica è molto più godibile e credo, e sottolineo credo, che il motore ne trovi grande giovamento. Il tappo imposto per ovvie ragioni commerciali penalizza la moto, e questo è un dato di fatto. Prestazioni,accelerazione, consumi e quant'altro non subiscono miracoli,e lo si constata personalmente ,ma questa è un altra storia. Questa è la mia testimonianza, serve solo a tranquillizzare chi crede che la moto riscaldi troppo, perché è nella norma a detta della guzzi, ma anche a dire che se ciò viene considerato un problema ,bene,si può risolvere .Alla prossima, saluti. :guzzilogo

Autore:  frenostanco [ 3 ago 2020, 9:13 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Quindi hai acquistato il catalizzatore della MASS, quello piccolo interamente in metalli nobili? Hai acquistato anche la loro marmitta?

Autore:  Michele62 [ 3 ago 2020, 19:11 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Ciao,ho comprato solo il catalizzatore che sostituisce l'originale ,ti garantisco che basta e avanza...lo scarico guzzi originale ha una bella voce con questa modifica.

Autore:  presolana [ 13 ago 2020, 17:26 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Con la mia V85tt uso un tubo ad Y con catalizzatore 100 celle metallico della Mass con terminale originale e mi trovo bene.
Di decatalizzatori ce ne sono diversi Mistral-Agostini per citarne i più in voga ma non mi son piaciuti perchè con il
tubo ad Y scende dritto rettilineo,il Mass fa due belle curve per cercare di riempire meglio il tubo e non perdere in coppia,
non dico nulla di nuovo,scarico lungo per la coppia,corto per la potenza.
Un responsabile della Mass quando li ho sentiti per informazioni,mi ha detto di non sostituire il filtro aria originale con uno più perneabile,
causa smagrimento miscela e avrei dovuto rimappare per avere un rapporto stecchiometrico corretto.

In sintesi la differenza di rendimento del motore è veramente minima e riassumo così
Rumore è quasi identico,leggermente più cupo,gli amici non si erano accorti del cambio
Peso meno 3kg
Calore non si sente più scaldare il piede sinistro
Il motore lavora ad una temperatura di esercizio inferiore(mi è stato detto da un meccanico con un passato nel mondiale SBK)
la riprova di questo è che si scalda un po di più il terminale,accostando la mano ho sentito che è un po più caldo rispetto a prima

Prestazioni,sono minime le differenze,col catalizzatore originale spalancando il gas a tavoletta c'è una risposta dolce,
con il Mass c'è un leggero on/of e un leggerissimo seghettamento sino ai 1500rpm (con marce alte 4-5-6)non c'è con mappa off/road
poi e molto lineare in particolare nel frangente fra 3000/3300 e dai 4500rpm un pelo di birra in più,
in rilascio dei leggeri borbottii cerano anche prima si sentono leggermente di più e guardando il colore le candele con catalizzatore
e dopo con Mass il colore è rimasto uguale,non si è smagrita la carburazione.
Non penso si possa passare la verifica della revisione,guardando il terminale c'è più residuo nero con il catalizzatore 100 celle Mass
rispetto al catalizzatore originale,poca cosa visto che in circa 20 minuti si rimette originale.

Penso di aver detto tuttu

Autore:  ch-zep [ 13 ago 2020, 17:46 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Grazie Presolana/Fulvio!
Con il tuo post mi hai convinto a tenere la moto originale :bagno

Autore:  Triskell [ 13 ago 2020, 19:05 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Grazie anche da parte mia....anche io sempre più convinto a tenere la moto originale! :smoke06

Autore:  MACHO22 [ 9 set 2020, 12:29 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

grazie delle info, finalmente posso risolvere il problema del calore
anche sabato sera nonostante fosse + fresco sono tornato a casa con le caviglie che mi scottavano.....

Autore:  Max67 [ 3 mag 2021, 18:48 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

presolana ha scritto:
Con la mia V85tt uso un tubo ad Y con catalizzatore 100 celle metallico della Mass con terminale originale e mi trovo bene.
Di decatalizzatori ce ne sono diversi Mistral-Agostini per citarne i più in voga ma non mi son piaciuti perchè con il
tubo ad Y scende dritto rettilineo,il Mass fa due belle curve per cercare di riempire meglio il tubo e non perdere in coppia,
non dico nulla di nuovo,scarico lungo per la coppia,corto per la potenza.
Un responsabile della Mass quando li ho sentiti per informazioni,mi ha detto di non sostituire il filtro aria originale con uno più perneabile,
causa smagrimento miscela e avrei dovuto rimappare per avere un rapporto stecchiometrico corretto.

In sintesi la differenza di rendimento del motore è veramente minima e riassumo così
Rumore è quasi identico,leggermente più cupo,gli amici non si erano accorti del cambio
Peso meno 3kg
Calore non si sente più scaldare il piede sinistro
Il motore lavora ad una temperatura di esercizio inferiore(mi è stato detto da un meccanico con un passato nel mondiale SBK)
la riprova di questo è che si scalda un po di più il terminale,accostando la mano ho sentito che è un po più caldo rispetto a prima

Prestazioni,sono minime le differenze,col catalizzatore originale spalancando il gas a tavoletta c'è una risposta dolce,
con il Mass c'è un leggero on/of e un leggerissimo seghettamento sino ai 1500rpm (con marce alte 4-5-6)non c'è con mappa off/road
poi e molto lineare in particolare nel frangente fra 3000/3300 e dai 4500rpm un pelo di birra in più,
in rilascio dei leggeri borbottii cerano anche prima si sentono leggermente di più e guardando il colore le candele con catalizzatore
e dopo con Mass il colore è rimasto uguale,non si è smagrita la carburazione.
Non penso si possa passare la verifica della revisione,guardando il terminale c'è più residuo nero con il catalizzatore 100 celle Mass
rispetto al catalizzatore originale,poca cosa visto che in circa 20 minuti si rimette originale.

Penso di aver detto tuttu

Un appunto se mi permetti, che ci sia o meno il cat la revisione la passi, questo perchè non si misurano gli inquinanti che il cat deve abbattere ma solo il C.O. che dipende da una buona carburazione e con l'iniezione di ultima generazione direi che non ci sono problemi.

Autore:  francesco57 [ 4 mag 2021, 1:59 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

ESPERIENZA PERSONALE

la sostituziione del catalizzatore originale con quello MASS 100 celle, adozione di V TWIN BOOST, filtro aria a cellule aperte, hanno migliorato notevolmente il rendimento del motore. In questa configurazione risulta essere più pronto nella risposta ai regimi medio bassi, erogazione più fluida, anche a bassa andatura, riduzione della temperatura d'esercizio.
Nessuna altra modifica, la centralina è rimasta con la mappatura originale, che autoregola la carburazione, mentre il V TWIN BOOST " lavora " sulla temperatura dell'aria in aspirazione.
Preciso che, le modifiche adottate sono reversibili, quindi si possono ripristinare le condizioni originali in qualsiasi momento.

Autore:  Max67 [ 6 mag 2021, 18:30 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

francesco57 ha scritto:
ESPERIENZA PERSONALE

la sostituziione del catalizzatore originale con quello MASS 100 celle, adozione di V TWIN BOOST, filtro aria a cellule aperte, hanno migliorato notevolmente il rendimento del motore. In questa configurazione risulta essere più pronto nella risposta ai regimi medio bassi, erogazione più fluida, anche a bassa andatura, riduzione della temperatura d'esercizio.
Nessuna altra modifica, la centralina è rimasta con la mappatura originale, che autoregola la carburazione, mentre il V TWIN BOOST " lavora " sulla temperatura dell'aria in aspirazione.
Preciso che, le modifiche adottate sono reversibili, quindi si possono ripristinare le condizioni originali in qualsiasi momento.

la tua è euro 4 giusto?

Autore:  francesco57 [ 7 mag 2021, 0:53 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Max67 ha scritto:
francesco57 ha scritto:
ESPERIENZA PERSONALE

la sostituziione del catalizzatore originale con quello MASS 100 celle, adozione di V TWIN BOOST, filtro aria a cellule aperte, hanno migliorato notevolmente il rendimento del motore. In questa configurazione risulta essere più pronto nella risposta ai regimi medio bassi, erogazione più fluida, anche a bassa andatura, riduzione della temperatura d'esercizio.
Nessuna altra modifica, la centralina è rimasta con la mappatura originale, che autoregola la carburazione, mentre il V TWIN BOOST " lavora " sulla temperatura dell'aria in aspirazione.
Preciso che, le modifiche adottate sono reversibili, quindi si possono ripristinare le condizioni originali in qualsiasi momento.

la tua è euro 4 giusto?



Esatto EURO 4, confermo che le modifiche apportate NON SONO INVASIVE, nel senso che la moto mantiene la sua originalità a livello di parametri e centralina.
La sostituzione del CATALIZZATORE originale con quello realizato da MASS, non richiede la modifica dell'impianto di scarico, è un componente intercambiabile con l'originale.
La differenza, in caso di controlli, praticamnete non si nota, in quanto è installato sotto il motore.

Autore:  lmammin [ 7 mag 2021, 15:16 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

Max anche la mia è configurata come quella di Francesco, EUR4, Catalizzatore sportivo MassMoto, centralina e filtro aria sportivo.
Finora ho fatto circa 4,000 km e sono molto contento di come va la moto. Martedì, per la prima volta da quando ho comprato la moto, sono stato fermato fuori Roma dai Carabinieri. Controlli di routine, patente, libretto etc. Ci siamo salutati cordialmente.

Autore:  giov85tt [ 29 giu 2021, 15:17 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Decatalizzatore

ciao a tutti
non ho ancora la v85tt però sono sul forum proprio per capire se ne vale la pena comprarla.
Il mio pensiero a riguardo l'argomento è che se volessi eliminare il catalizzatore sostituirei l'intero impianto di scarico, quindi montare i collettori maggiorati, montare il compensatore senza catalizzatore, montare un terminale più leggero omologato (a me piace il mass a doppia uscita). E concludere con una mappatura dedicata.

Pagina 1 di 1
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
http://www.phpbb.com/