Regole del forum


Messaggio rivolto ai "visitatori" e a chi ancora non è iscritto
L'iscrizione a questi forum è "legata" all'iscrizione al sito http://www.guzzistelvio.net .
Nella Home page del sito in alto a sinistra nelle opzioni del LOGIN si può fare questo!!!
Per correttezza, una volta iscritti modificare il proprio profilo inserendo almeno la LOCALITA' di provenienza.

Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 162 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 18 nov 2011, 23:42 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 6854
Località: Lecco
Prendo spunto da quanto scritto da Piero "Prock" per aprire questa discussione
prock ha scritto:
Il club non serve a nulla
e si può fare tutto senza essere in qualche modo "registrati"

Penso che non è proprio così e ti porto 2 esempi.
1° l'organizzazione dello Stelviointour.
Per organizzarlo devi andare a discutere dei prezzi nelle strutture alberghiere, ristoranti, chi produce i gadget ecc.
quindi devi raccogliere le adesioni, le caparre ed i saldi dei partecipanti.
Se vuoi ottenere prezzi interessanti gli devi portare la lista dei partecipanti, assieme ad una caparra ed il saldo.
Gli devi creare meno problemi possibili, nel senso che non puoi fare mandare a chi produce i gadget agli alberghi e ristoranti 100 caparre e 100 saldi.
Noi finora abbiamo avuto un volontario che si è offerto di far arrivare tutto sul suo conto e poi ha effettuato i vari pagamenti. Ora non è che non lo vuole più fare, è che non lo può più fare, per via dei vari discorsi sul riciclaggio ecc.ecc.
Quindi diventerà impossibile organizzare bene un nuovo Stelviointour, al massimo potremo organizzare qualcosa come i pranzi aziendali, che saranno pure belli ma non sono lo Stelviointour.
2° La quota di iscrizione.
Idem come sopra per la quota annuale, che non è una somma che resta depositata a babbo morto.
Serve(e non sempre è bastata) per pagare i vari gadget che vengono inviati e le spese di spedizione.
Ad esempio quest'anno, fra i vari gadget, avevo pensato anche ad un foulard con il logo del club.
Che facciamo, mandiamo un centinaio di bonifici da una quindicina di euro al produttore, che già mi farebbe un favore a fare una produzione così limitata e magari dovrebbe poi fare un centinaio di spedizioni?

A me non sta per niente bene fare tutti questi movimenti in modo strano, non mi va di avere rogne per queste cose. Quindi o lo si fa bene o niente !!!!
Quindi o ci mettiamo in regola o chiudiamo il discorso.

Nel caso dovessimo andare avanti, per chi non si iscrive tutto procederà esattamente come prima
Vorrei inoltre invitare i frequentatori del forum a non iscriversi al Guzzi Stelvio Club solamente per usufruire delle convenzioni che abbiamo stipulato con alcune aziende, sarebbe poco elegante.

E' vero che possiamo fare a meno del club.
Si può anche non organizzare più niente e limitarci a scambiarci pareri sul forum.
A voi sta bene?

_________________
Stelvioblack

Non ci piace pensarlo, ma ognuno di noi ha un tempo limitato che gli resta da vivere - e utilizzare al meglio quel tempo è una forma di rispetto verso se stessi e verso gli altri. Anzi un dovere.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 19 nov 2011, 0:10 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 8961
Dopo averne conosciuti diversi di persona e il piacere di frequentarne alcuni assiduamente dico: CLUB per sempre! Il forum e' bello e divertente ma conoscere personalmente le persone non ha prezzo. Approfitto per ringraziare pubblicamente chi ci ha permesso e ci permette di tenere viva e dinamica questa comunità di svalvolati mettendoci tempo, energia e soldi di persona! :voto

_________________
"Più lunga è la pensata, più grande è la minchiata"
«In un mondo senza regole dettate dalla politica, sopravvivono soltanto in due. La criminalità e la finanza».
"Le regole valgono solo per chi non ha il potere di sfuggirle"


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 19 nov 2011, 0:34 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 299
Località: Palermo
Immagine
Immagine

Triste scrivere per 30 minuti e poi va via la luce......

cmq sintetizzando
rispondo solo perché direttamente citato e non per fare polemica alcuna

1) le foto in alto dimostrano che senza tesserino vai comunque e dovunque
mai con TDMItalia avuto difficoltà alcuna in quanto non club ufficiale

2) se hai il tesserino NON è comunque più facile organizzare un evento
il duro lavoro di provare curve e ristoranti ti tocca in ogni caso

e un cetriolo vagante, quello di organizzare un raduno, che a turno e con piacere ci infiliamo nel sedere,
nello spirito di servizio e di accoglienza,
Quest'anno con Gegè (Yoda) abbiamo organizzato l'equivalente dello Stelviotur, cioè il Village

nessuno di noi due ha toccato denaro,
tranne i dieci richiesti per i gadget e tranne il 30% dei pernotti che con unico bonifico abbiamo utilizzato per bloccare le camere. In loco ogni partecipante ha direttamente saldato con le strutture i saldi di pernotti e ristoranti i gadget li hai visti, anzi li hai perchè te li ho spediti

Riguardo i Gadget "istituzionali" chi li ha in custodia li porta (o li fa portare) ai raduni, club o meno chi li vuole lascia un obolo (l'eccesso lo diamo in beneficenza*) e se lo prende/paga in loco.

La mia esperienza è che il lavoro organizzativo è uguale (ma noi abbiamo saputo snellirlo)
la gestione necessaria all'esistenza di un Club è invece fastidiosa e non manca di responsabilità

Io non sono contrario al club, sono contrario alla ghettizzazione di chi non vuole farne parte.

* la beneficenza di TDMItalia http://www.tdmitalia.net/?u=cuore/cuoreTDMitalia
manca il 2011 dove tra l'altro abbiamo raccolto oltre 3.000 per l'associazione persone Down di Palermo e acquistato per la stessa struttura un pc portatile e una stampante multifunzione.

_________________
Lamps
Piero

[img]http://www7.pic-upload.de/26.03.11/h5wcebswd7z4.gif[/img]


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 19 nov 2011, 0:36 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 299
Località: Palermo
Falchetto ha scritto:
ma conoscere personalmente le persone non ha prezzo.


verissimo!!!
con questi http://www.tdmitalia.net/?u=db/visualizza&table=pranzo2011 mi vedo il 4/12
nessuno ha la tessera :cuore1

_________________
Lamps
Piero

[img]http://www7.pic-upload.de/26.03.11/h5wcebswd7z4.gif[/img]


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 19 nov 2011, 2:31 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 6035
A me sinceramente fa piacere essere parte del primo e unico guzzi stelvio club. Nato per scherzo ma ormai una realtà, non capisco che danno arreca a chi non ne vuole fare parte. Il club ha creato delle convenzioni e crea eventi. Gli eventi sono aperti a tutti e nn creano discriminazioni. Io sono molto affezionato a tale club e non voglio che muoia proprio ora per una bega burocratica. Ho sentito un commercialista il quale sostiene che senza lucro non serve fare una partita iva, ma anche volendola fare i costi per una denuncia dei redditi sarebbero comunque contenuti. Non credo siano pochi euro a impedirci di tesserarci.

_________________
T'ha fatt'i TONSILLI...


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 19 nov 2011, 9:54 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 5511
Località: Cola (RE)..appennino Reggiano
si possono unire i 2 post sul tema? io ho scritto nell'altro il mio pensiero

_________________
ex moto: Motron Gl4, Exagon 250, Beverly 500, Breva 750, California Titanium, NORGE 1200GTL, Stelvio NTX 09,venduta con 93.000km , Stelvio NTX 2014 45.000km e 2015 solo 7 mila..ora KTM 1290 SAD , NTX 650 (venduta) e Le Mans III- tel 3932099794 °IIIII°


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 19 nov 2011, 10:12 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 299
Località: Palermo
hai perfettamente ragione e condivido in toto.

Averlo è bello e non fa male, e io per primo darei dello stronzo a chi dovesse votare per una chiusura del club.


Io mi arrabbiai allora e lo contestai profondamente
perché si parlava se costituirlo,
e all'improvviso si fece quando ancora non c'era decisione in tal senso da parte della "base"

torno a intervenire ora solo perché si dice che senza nulla si può organizzare
mentre la mia esperienza certifica che nulla è precluso a un gruppo di amici che vogliono divertirsi

In attesa della risposta di Roberto, credo che il suo scrivere debba essere reinterpretato
ritengo che avrebbe dovuto scrivere così:

Alla faccia dello scassacazzi Prock il club esiste è reale ed è fortemente voluto
però il club alla luce delle nuove normative espone la dirigenza a vessazione burocratiche/amministrative non facilmente gestibili da chi non fa per mestiere questa attività.
La parte economica la risolviamo, ma non possiamo limitarci a dire facciamolo, occorre chi ci si proponga per gestirlo. Quindi chi ha tempo/competenze si faccia avanti per prendere questo cetriolo....


Quindi prima di parlare se è utile e se serve salvarlo, cercare CHI è nelle condizioni di poterlo gestire.

_________________
Lamps
Piero

[img]http://www7.pic-upload.de/26.03.11/h5wcebswd7z4.gif[/img]


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 19 nov 2011, 10:21 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 7339
Località: foligno - Terra di Mezzo -
prock ha scritto:

Io non sono contrario al club, sono contrario alla ghettizzazione di chi non vuole farne parte.
.

ma perchè, qualcuno qui è stato ghettizzato? non esagerare, non mi sembra che qui siano mai state fatte differenze di nessun tipo
dai Piero che non è così, e lo sai. in realtà il presidente ha ragione perchè con norme sempre più stringenti le noie aumentano in maniera esponenziale... (stanno parlando di tracciabilità fino a 300,00€ ed il 30% di 200€ fa 60€ che moltiplicato per 100 partecipanti fa 6.000,00...)
io non potrei mai fare il cassiere perchè come 'autonomo' sono implicitamente evasore... vai tu a subire un controllo della finanza (con blocco dello studio, dell'attività professionale ed ogni possibile noia) per spiegare che sei parte di un gruppo di moto/scimuniti che giocano... intanto ti controllano tutto e la paura non è il controllo, ma il fatto che per giornate intere (a volte mesi) ti si piazzano dentro lo studio a verificare... il tutto per una scintilla che potrebbe scaturire da 30€ che qualcuno mi manda per una maglia e per i quali non ho emesso fattura...
quindi io ci sto per il club e se dovremo alzare la quota per coprire i costi ulteriori... ci sto lo stesso
... ed il club si è fatto per volontà della base: il 26.06.2010 ci siamo trovati a Bologna (e qualcuno ci è partito da Messina) per costituirlo. non è stato imposto a nessuno tanto che si iscrive chi vuole.
Piero quel che dici non corrisponde alla realtà delle cose, o credi che qualcuno me l'abbia imposto (di partecipare alla fondazione) oppure che io sia uno che vuole imporre qualcosa ad altri?
:byee

_________________
E' normale che esista la paura, in ogni uomo, l'importante è che sia accompagnata dal coraggio. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti
Paolo Borsellino - magistrato


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 19 nov 2011, 10:41 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 8961
prock ha scritto:
hai perfettamente ragione e condivido in toto.

Averlo è bello e non fa male, e io per primo darei dello stronzo a chi dovesse votare per una chiusura del club.


Io mi arrabbiai allora e lo contestai profondamente
perché si parlava se costituirlo,
e all'improvviso si fece quando ancora non c'era decisione in tal senso da parte della "base"

torno a intervenire ora solo perché si dice che senza nulla si può organizzare
mentre la mia esperienza certifica che nulla è precluso a un gruppo di amici che vogliono divertirsi

In attesa della risposta di Roberto, credo che il suo scrivere debba essere reinterpretato
ritengo che avrebbe dovuto scrivere così:

Alla faccia dello scassacazzi Prock il club esiste è reale ed è fortemente voluto
però il club alla luce delle nuove normative espone la dirigenza a vessazione burocratiche/amministrative non facilmente gestibili da chi non fa per mestiere questa attività.
La parte economica la risolviamo, ma non possiamo limitarci a dire facciamolo, occorre chi ci si proponga per gestirlo. Quindi chi ha tempo/competenze si faccia avanti per prendere questo cetriolo....


Quindi prima di parlare se è utile e se serve salvarlo, cercare CHI è nelle condizioni di poterlo gestire.


Questo tuo ultimo intervento nella sua parte finale lo quoto in toto! :quoto

_________________
"Più lunga è la pensata, più grande è la minchiata"
«In un mondo senza regole dettate dalla politica, sopravvivono soltanto in due. La criminalità e la finanza».
"Le regole valgono solo per chi non ha il potere di sfuggirle"


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 19 nov 2011, 11:39 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 299
Località: Palermo
@falchetto grazie per il quote

@ermanno
i primi di giugno del 2010 ci è stato presentato a Venturina come cosa fatta e irrevocabile
poi il 26 si è fatta la riunione costitutiva.
ma basta con questa palla club si o no..... il club ormai c'è e lo si deve salvaguardare.

Suggerimento operativo, (avvocato confortami)

da libero cittadino posso raccogliere i soldi degli amici (magari su una posta pay) con cui voglio passare una vacanza e poi riversarli all'albergo/ristorante. e non sono tenuto a mantenere una contabilità da presentare a eventuali organi di controllo.....
Basta che le somme da raccogliere (per raduni/pranzi/gadget), non siano inviate all'associazione sportiva Stelvio Club, che l'associazione stessa non sarà tenuta a risponderne.

_________________
Lamps
Piero

[img]http://www7.pic-upload.de/26.03.11/h5wcebswd7z4.gif[/img]


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 19 nov 2011, 13:49 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3654
Località: (CO)
prock ha scritto:
@falchetto grazie per il quote

@ermanno
i primi di giugno del 2010 ci è stato presentato a Venturina come cosa fatta e irrevocabile
poi il 26 si è fatta la riunione costitutiva.
ma basta con questa palla club si o no..... il club ormai c'è e lo si deve salvaguardare.

Suggerimento operativo, (avvocato confortami)

da libero cittadino posso raccogliere i soldi degli amici (magari su una posta pay) con cui voglio passare una vacanza e poi riversarli all'albergo/ristorante. e non sono tenuto a mantenere una contabilità da presentare a eventuali organi di controllo.....
Basta che le somme da raccogliere (per raduni/pranzi/gadget), non siano inviate all'associazione sportiva Stelvio Club, che l'associazione stessa non sarà tenuta a risponderne.


Si, ma il confine tra club o no chi lo decide? non so se la GDF o chi per essa sia d'accordo, se tu raccogli i soldi, fai i gadget, organizzi raduni ecc.... l'attività è quella di club e quindi se ti vogliono rompere le palle lo fanno e tu resti nel torto.
Se a uno va di prendersi questa responsabilità ben venga..
Io personalmente non me la sentirei di rischiare (mi girano già quando sono costretto a farlo per il mio lavoro) e
appoggio la scelta di "mettersi in regola" da parte del club. :byee

_________________
Stelvio 8V 2011 Black Bamba
________________________

'' ... Tubo il tuo navigatore e' bigolo ...'' Pierfa10 dopo aver smanettato il suo Tom Tom fino a mezzanotte


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 19 nov 2011, 14:11 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 299
Località: Palermo
devo purtroppo continuare a citare la mia esperienza col gruppo di TDMItalia...

Abbiamo un tesoriere che tiene i conti e una Posta Pay
quando organizziamo comunichiamo costi di pernotto

gli iscritti bonificano a Pluto (tesoriere) il 30% dell'importo + dieci di organizzazione
Pluto bonifica all'albergo in unica soluzione l'importo per bloccare le camere
(eventuali last minute sono gestiti direttamente dagli iscritti con l'albergo)
Pluto bonifica agli organizzatori i vari 10 di iscrizione.

Durante il raduno, ognuno per il suo, paga albergo e ristorazione.

nessuna legge proibisce a uno di raccogliere soldi x conto terzi al fine di organizzare una "gita o quant'altro
in ogni caso è tutto ricostruibile con le fatture che l'albergo (per legge) emette a favore degli iscritti
fatture che sono comprensive del 30% anticipatamente versato.

Fossimo club potremmo emettere unica fattura, e forse portarla in detrazione (?) quali spese di rappresentanza e magari chiedere alla federmoto (?) Coni (?) eventuali rimborsi
ma a questo non siamo interessati.

Chi è interessato, è giusto che sia controllato/controllabile.

Il club se non interessato a eventuali recuperi/finanziamenti potrebbe semplicemente non richiedere fatture e non registrare entrate se non quelle facilmente ricostruibili di gestione Forum e creazioni gadgets

_________________
Lamps
Piero

[img]http://www7.pic-upload.de/26.03.11/h5wcebswd7z4.gif[/img]


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 13:28 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 7429
Località: Pescara
Scusate ma io non capisco una cosa. Faccio prima una premessa, è giusto quello che dice Prock, che non c'è assoluto bisogno di un club per organizzare eventi in moto ed io sono convinto di questo perchè per anni sono sempre riuscito a vedere amici motociclisti vicini e lontani con una semplice mail o una semplice telefonata.
Ora tornando alla cosa che non capisco, è perchè accanirsi contro lo stelvioclub?
Cioè, non penso che in questo forum tutti coloro che pagano la quota per essere soci sostenitori del club lo facciano perchè sono decerebrati e non capiscono che è una cosa inutile... anzi io da SOCIO SOSTENITORE dico che se caccio la mia quota annuale da quando il club è stato fondato lo faccio per i seguenti motivi:
a. Per sostenere il forum e il club
b. Per partecipare alle spese
c. Per dare una mano affinchè il forum/club cresca
E se poi qualcuno in malafede possa pensare che i soldi che vengono versati, in parte servono per comprare i gadget e il resto vanno a finire in saccoccia al presidente o a bruno, bèh sticazzi! Io penso che gestire un club sia una grossa rottura di coglioni, cosa che se venisse proposta a me rifiuterei di buon grado. Soprattutto ora che è necessario fare le cose in regola, diventerà ancora più complicato tener su una semplice associazione motociclistica.
Poi se c'è qualcuno a cui crea problema la sola esistenza dello stevlioclub io penso che se ne debba fare una ragione, non si iscriva al club... penso che non cambi nulla per quanto riguarda la frequentazione del forum o degli eventi.
:byee

_________________
Good acts make the world go round...


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 14:28 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 8961
Quoto Fede al 100%!

_________________
"Più lunga è la pensata, più grande è la minchiata"
«In un mondo senza regole dettate dalla politica, sopravvivono soltanto in due. La criminalità e la finanza».
"Le regole valgono solo per chi non ha il potere di sfuggirle"


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 14:46 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 299
Località: Palermo
Fede78 ha scritto:
Ora tornando alla cosa che non capisco, è perchè accanirsi contro lo stelvioclub?


Spero che non stai parlando di me.....

Io ero contrario al fatto che si facesse,
perché laborioso,
perché in genere queste cose generano attrito,
perché a beneficiarne era solo il World Club che certamente ha interesse a vedere crescere i propri adepti;
in ultimo perché ancora aspetto risposta sul cosa sia precluso ai gruppi non ufficializzati.

mai ho chiesto che venisse chiuso, e assolutamente non godrei se accadesse.
anzi ho detto che mi iscriverò, e per questo aspetto però la tessera n°150

a ben guardare non mi pare che nessuno abbia mai chiesto che si chiudesse
per cui mi scuso per il mio scrivere infelice, che a questo vi/ti ha fatto pensare.

Il club a questo punto deve continuare a esistere/crescere
ma occorre che QUALCUNO si faccia carico di ottemperare alle richieste di legge
l'assenza di questo qualcuno potrà generare, con mio disappunto, la chiusura del club

_________________
Lamps
Piero

[img]http://www7.pic-upload.de/26.03.11/h5wcebswd7z4.gif[/img]


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 17:09 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 6854
Località: Lecco
prock ha scritto:
Io ero contrario al fatto che si facesse,
perché laborioso,

Laborioso lo è quando si organizza qualche evento, però il piacere di organizzare qualcosa che rende felici altre persone non ha prezzo
perché in genere queste cose generano attrito,
Il dubbio me lo avevi fatto sorgere, ma a distanza di 2 anni, forse anche per come è strutturato il nostro club,questioni e diatribe non ne sono mai sorte anche perchè non ci può essere alcun motivo, visto che anche i soldi che entrano escono sotto forma di gadget e quindi in cassa ci sono quasi sempre €.0 . Per quanto riguarda i gadget è fondamentale avere un Cod.Fisc. o P.IVA, altrimenti le aziende non ti stanno neanche ad ascoltare,perchè vendono solo con fattura e non intrattengono rapporti con privati per minimi numeri. In alternativa dovresti acquistare in un negozio, pagando molto di più ed accontentandoti di prendere quel che trovi.
perché a beneficiarne era solo il World Club che certamente ha interesse a vedere crescere i propri adepti;
Per quel che sono riuscito a capere, il MGWC è qualcosa di molto simile al Guzzi Stelvio Club. Sicuramente girano soldi perchè hanno alle spalle la Piaggio che ogni anno stabilisce una quota da versare al MGWC ed incassano i soldi delle quote associative.
A loro volta sponsorizzano alcuni avvenimenti ed iniziative, vedi ad esempio i 4.000€. che hanno dato a Motorizzonti come contributo del viaggio dello Stelvio Club in Marocco.
Quei soldi li hanno dati perchè siamo un Club e perchè qualcuno li ha convinti a sostenere le spese di questa nostra iniziativa, Non li avrebbero mai dati se fosse stata presentata una richiesta da parte di un privato cittadino e non li avrebbero neanche mai dati al club per metterli in cassa.
Anche loro alla fine dell'anno in cassa restano €.0.
in ultimo perché ancora aspetto risposta sul cosa sia precluso ai gruppi non ufficializzati.
Se per gruppi non ufficializzati intendi i club, a loro viene precluso qualsiasi contributo economico o altro per qualunque evento o manifestazione vogliano organizzare.
mai ho chiesto che venisse chiuso, e assolutamente non godrei se accadesse.
anzi ho detto che mi iscriverò, e per questo aspetto però la tessera n°150

Bene, ne sono felice, per la tessera, se continui a comportarti bene, può anche essere che tu la possa ricevere in qualità di socio "spaccamaroni eccelso"

Il club a questo punto deve continuare a esistere/crescere
ma occorre che QUALCUNO si faccia carico di ottemperare alle richieste di legge
l'assenza di questo qualcuno potrà generare, con mio disappunto, la chiusura del club

In precedenza hai scritto che Pluto ha una PostPay e cura i pagamenti di TDM.
Proverò a chiedere se ne aprono una a Topolino o a Zio Paperino.
Scherzi a parte, il problema è più serio e per assurdo, dopo avere parlato con il mio commercialista, ti posso dire che anche per cose idiote come un club l'Italia è divisa in due parti. Nel senso che al Sud tutto è semplice, perchè i controlli sono assai rari.
Quì da noi è molto più complicato perchè i controlli sono molti. Pensa che il mio commercialista ha dovuto mandare una sua collaboratrice a seguire un corso specifico per le associazioni no profit di ogni genere.

_________________
Stelvioblack

Non ci piace pensarlo, ma ognuno di noi ha un tempo limitato che gli resta da vivere - e utilizzare al meglio quel tempo è una forma di rispetto verso se stessi e verso gli altri. Anzi un dovere.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 17:17 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 7429
Località: Pescara
Scusa prock, non ho dobbi sulla tua buona fede nell'esporre il problema club o non club. Il fatto è che da quando il club è nato, io ho sempre letto critiche al club provenienti esclusivamente da te. Sei sempre stato l'unico ad esporre perplessità qui sul forum... io poi non conoscendo bene la storia fin dall'inizio, non conoscendoti purtroppo personalmente, mi limito esclusivamente ad esporre un mio parere su ciò che leggo oggi.
Forse sarò anche io un pò rigido nell'esposizione del mio pensiero, ma non mi sembra che ad esempio da parte tua ci sia ad oggi flessibilità nei confronti della questione guzzistelvioclub... il fatto di aspettare la tessera numero 150 per iscriverti, a me sembra un pò una presa per il culo... come dire:"tanto non ci arriverete mai a 150 iscritti, quindi il problema della mia iscrizione non me la pongo!". Scusa la mia schiettezza, ma dall'esterno sembra così... io penso che se ci credi e ne vuoi far parte sei disposto a prenderti anche la tessera n° 127...
Per quanto riguarda il MGWC, sinceramente io non so manco che roba è, nel senso che non sono neanche iscritto e non me ne frega nulla esserlo... idem per il club Anima Guzzista, pur avendo io una seconda Guzzi... se sono qui, ci sono per il forum, per la gente che c'è qui, per gli eventi che si organizzano e per la Stelvio... per il resto secondo me sono solo chiacchiere da bar da affrontare davanti ad una birra e un piattino di noccioline.
Per la regolarizzazione del club, bèh lì è un'altra questione... mettiamo ai voti tra tutti i soci se è il caso di andare avanti e regolarizzare il club sobbarcandoci spese di commercialista e tutto ciò che concerne il metter su l'associazione con tutti i crismi, se prevarrà il SI vorrà dire che anzichè pagare 30 € l'anno per avere solo il gadget, pagheremo 35 € (ad esempio) per avere gadget e per pagare le spese per regolarizzare il club... io tutto sto problema non lo vedo.
:byee

_________________
Good acts make the world go round...


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 17:36 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1456
Località: verona
Fede78 ha scritto:
Scusa prock, non ho dobbi sulla tua buona fede nell'esporre il problema club o non club. Il fatto è che da quando il club è nato, io ho sempre letto critiche al club provenienti esclusivamente da te. Sei sempre stato l'unico ad esporre perplessità qui sul forum... io poi non conoscendo bene la storia fin dall'inizio, non conoscendoti purtroppo personalmente, mi limito esclusivamente ad esporre un mio parere su ciò che leggo oggi.
Forse sarò anche io un pò rigido nell'esposizione del mio pensiero, ma non mi sembra che ad esempio da parte tua ci sia ad oggi flessibilità nei confronti della questione guzzistelvioclub... il fatto di aspettare la tessera numero 150 per iscriverti, a me sembra un pò una presa per il culo... come dire:"tanto non ci arriverete mai a 150 iscritti, quindi il problema della mia iscrizione non me la pongo!". Scusa la mia schiettezza, ma dall'esterno sembra così... io penso che se ci credi e ne vuoi far parte sei disposto a prenderti anche la tessera n° 127...
Per quanto riguarda il MGWC, sinceramente io non so manco che roba è, nel senso che non sono neanche iscritto e non me ne frega nulla esserlo... idem per il club Anima Guzzista, pur avendo io una seconda Guzzi... se sono qui, ci sono per il forum, per la gente che c'è qui, per gli eventi che si organizzano e per la Stelvio... per il resto secondo me sono solo chiacchiere da bar da affrontare davanti ad una birra e un piattino di noccioline.
Per la regolarizzazione del club, bèh lì è un'altra questione... mettiamo ai voti tra tutti i soci se è il caso di andare avanti e regolarizzare il club sobbarcandoci spese di commercialista e tutto ciò che concerne il metter su l'associazione con tutti i crismi, se prevarrà il SI vorrà dire che anzichè pagare 30 € l'anno per avere solo il gadget, pagheremo 35 € (ad esempio) per avere gadget e per pagare le spese per regolarizzare il club... io tutto sto problema non lo vedo.
:byee

STRA :quoto ....

_________________
+3478730193 Andrea
Skype a.b.73


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 17:47 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 8961
Dico la mia. Problemi burocratici costringono il nostro club a dotarsi di partita IVA e registri contabili. Ora va ' quantificato l'importo individuale, intesa come quota procapite, per mettere in regola il Club. Una volta stabilito questo va' deciso chi si occuperà di tenere i libri contabili e gli aspetti burocratici che ne conseguono. Solo con un quadro completo e chiaro si andrà a decidere tra tutti se vi sono le condizioni per proseguire o no. Lamps

_________________
"Più lunga è la pensata, più grande è la minchiata"
«In un mondo senza regole dettate dalla politica, sopravvivono soltanto in due. La criminalità e la finanza».
"Le regole valgono solo per chi non ha il potere di sfuggirle"


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 17:58 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 7429
Località: Pescara
Beh visto che ultimamente sul forum si parla piú di politica che di moto, a sto punto traformiamo il club in partito politico... cosí prendiamo i soldi statali per il finanziamento ai partiti. Cosí abbiamo anche la scusa per candidare Falchetto alle prossime elezioni nazionali... :smoke01

_________________
Good acts make the world go round...


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 19:11 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 299
Località: Palermo
Fede78 ha scritto:
Scusa prock, non ho dobbi sulla tua buona fede nell'esporre il problema club o non club. Il fatto è che da quando il club è nato, io ho sempre letto critiche al club provenienti esclusivamente da te. Sei sempre stato l'unico ad esporre perplessità qui sul forum...

Devi credermi quando dico che mi sono incazzato per come è nato, e devi credermi oggi che dico che con piacere vorrei che continuasse a esistere.
Le mie critiche ora come allora, e Stelvioblack lo ha confermato qualche post sopra, legate alla gestione burocratica amministrativa, unico vantaggio accedere a certi finanziamenti.

Fede78 ha scritto:
il fatto di aspettare la tessera numero 150 per iscriverti, a me sembra un pò una presa per il culo... come dire:"tanto non ci arriverete mai a 150 iscritti, quindi il problema della mia iscrizione non me la pongo!". Scusa la mia schiettezza, ma dall'esterno sembra così... io penso che se ci credi e ne vuoi far parte sei disposto a prenderti anche la tessera n° 127...

No è questione di Cabala, avevo chiesto la 100 ma il presidente si è dimenticato di bloccarla e il mio orologio è andato rubato....

Fede78 ha scritto:
Per la regolarizzazione del club, bèh lì è un'altra questione... mettiamo ai voti tra tutti i soci

Prima trova CHI lo vuol gestire, non credo che il problema sia uscire un deca in più.


Stelvioblack ha scritto:
Io ero contrario al fatto che si facesse,
perché laborioso,

Laborioso lo è quando si organizza qualche evento, però il piacere di organizzare qualcosa che rende felici altre persone non ha prezzo


Roberto tu sai, altri che leggono no che io è un decennio che organizzo per TDMItalia, non è corretto che tu usi con me queste frasi ad effetto...


Stelvioblack ha scritto:
perché in genere queste cose generano attrito,

Il dubbio me lo avevi fatto sorgere, ma a distanza di 2 anni, forse anche per come è strutturato il nostro club,questioni e diatribe non ne sono mai sorte anche perchè non ci può essere alcun motivo, visto che anche i soldi che entrano escono sotto forma di gadget e quindi in cassa ci sono quasi sempre €.0 . Per quanto riguarda i gadget è fondamentale avere un Cod.Fisc. o P.IVA, altrimenti le aziende non ti stanno neanche ad ascoltare,perchè vendono solo con fattura e non intrattengono rapporti con privati per minimi numeri. In alternativa dovresti acquistare in un negozio, pagando molto di più ed accontentandoti di prendere quel che trovi.


L'attrito a cui mi riferivo io è quello legato alla voglia di "apparire" e all'intrinseco desiderio di poltrona che alla lunga crea fazioni e faziosità
Ma al tuo dire rispondo semplicemente FALSO, e in casa come prova di quel che dico hai maglietta adesivo e collarino distribuiti per il Village in Sicilia fatti da chi Club non è. Tuto il materiale è fatturato, vuoi mandato copie delle fatture?? Certo non a Club TDMItalia in quanto soggetto inesistente, ma tutto fatturato


Stelvioblack ha scritto:
perché a beneficiarne era solo il World Club che certamente ha interesse a vedere crescere i propri adepti;

Per quel che sono riuscito a capere, il MGWC è qualcosa di molto simile al Guzzi Stelvio Club. Sicuramente girano soldi perchè hanno alle spalle la Piaggio che ogni anno stabilisce una quota da versare al MGWC ed incassano i soldi delle quote associative.
A loro volta sponsorizzano alcuni avvenimenti ed iniziative, vedi ad esempio i 4.000€. che hanno dato a Motorizzonti come contributo del viaggio dello Stelvio Club in Marocco.
Quei soldi li hanno dati perchè siamo un Club e perchè qualcuno li ha convinti a sostenere le spese di questa nostra iniziativa, Non li avrebbero mai dati se fosse stata presentata una richiesta da parte di un privato cittadino e non li avrebbero neanche mai dati al club per metterli in cassa.
Anche loro alla fine dell'anno in cassa restano €.0.


Anche in TDMItalia quando per due anni siamo stati Club ufficiale, e anche noi abbiamo ricevuto contribuiti
poi qualcuno voleva controllarci/imbrigliarci e allora abbiamo mandato Yamaha a quel paese.


Stelvioblack ha scritto:
in ultimo perché ancora aspetto risposta sul cosa sia precluso ai gruppi non ufficializzati.

Se per gruppi non ufficializzati intendi i club, a loro viene precluso qualsiasi contributo economico o altro per qualunque evento o manifestazione vogliano organizzare.


Vero e lo sapevo

Stelvioblack ha scritto:
mai ho chiesto che venisse chiuso, e assolutamente non godrei se accadesse.
anzi ho detto che mi iscriverò, e per questo aspetto però la tessera n°150

Bene, ne sono felice, per la tessera, se continui a comportarti bene, può anche essere che tu la possa ricevere in qualità di socio "spaccamaroni eccelso"


Roberto se non mi avessi citato direttamente, in GRASSETTO e per giunta in ROSSO aprendo in tal modo non uno ma due 3d avrei tranquillamente evitato qualsiasi discorso.
Ora che mi ci hai tirato per i capelli, continuo a essere frainteso e non creduto,



Stelvioblack ha scritto:
Il club a questo punto deve continuare a esistere/crescere
ma occorre che QUALCUNO si faccia carico di ottemperare alle richieste di legge
l'assenza di questo qualcuno potrà generare, con mio disappunto, la chiusura del club

In precedenza hai scritto che Pluto ha una PostPay e cura i pagamenti di TDM.
Proverò a chiedere se ne aprono una a Topolino o a Zio Paperino.


Ovviamente Pluto è un Nick il nick del nostro tesoriere che dal 04/12 diverrà anche il nostro nuovo presidente

Stelvioblack ha scritto:
Scherzi a parte, il problema è più serio e per assurdo, dopo avere parlato con il mio commercialista, ti posso dire che anche per cose idiote come un club l'Italia è divisa in due parti. Nel senso che al Sud tutto è semplice, perchè i controlli sono assai rari.
Quì da noi è molto più complicato perchè i controlli sono molti. Pensa che il mio commercialista ha dovuto mandare una sua collaboratrice a seguire un corso specifico per le associazioni no profit di ogni genere.


Roberto....
TDMItalia è in Italia e segue le sue leggi
Tutte le cariche, a esclusione della mia e di quella di Yoda sono sbilanciate a Nord
quello che tu scrivi, lasciamelo passare, è offensivo comunque per il sud
frutto di mentalità che certe volte non riusciamo a nascondere.


Comunque
Trovate CHI e io ci sarò

_________________
Lamps
Piero

[img]http://www7.pic-upload.de/26.03.11/h5wcebswd7z4.gif[/img]


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 19:21 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1857
Località: Fenegrò (CO)
Personalmente ritengo sia giusto (se la maggioranza sarà d'accordo ) regolarizzare il club quindi come dice falchetto cerchiamo di capire quanto questo comporterà in soldoni. È ovvio che le gite, le mangiate ed altro si possono fare senza essere necessariamente un club, infatti al forum siamo più di 800 persone e un centinaio iscritti al club ma non mi sembra che ai non iscritti venga negata la partecipazione agli eventi organizzati dal club. L'iscrizione al club la ritengo una tranquilla scelta personale che ognuno valuta se farla o meno, chiaro se con le nuove regole mantenere tutto questo carica maggiormente di responsabilità ed impegno i deputati a farlo, bisognerà aprire un dibattito 'serio' per discutere sul futuro dello Stelvio club
:byee

_________________
«stare fermi è esistere, viaggiare è vivere»
Chris McCandless

Alberto


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 19:58 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 6854
Località: Lecco
prock ha scritto:

Ovviamente Pluto è un Nick il nick del nostro tesoriere che dal 04/12 diverrà anche il nostro nuovo presidente
Ma Pluto che attività svolge?

quello che tu scrivi, lasciamelo passare, è offensivo comunque per il sud
frutto di mentalità che certe volte non riusciamo a nascondere.

Non c'è assolutamente niente di offensivo verso il Sud e tu conoscendomi non puoi neanche pensarlo che io voglia offendere il sud.
Quì da noi le associazioni di questo tipo sono passate tutte sotto osservazione, per via di alcuni delinquenti che hanno formato associazioni onlus e poi hanno fatto centri benessere di lusso, campi da golf e altre cose di questo tipo.
Comunque
Trovate CHI e io ci sarò

_________________
Stelvioblack

Non ci piace pensarlo, ma ognuno di noi ha un tempo limitato che gli resta da vivere - e utilizzare al meglio quel tempo è una forma di rispetto verso se stessi e verso gli altri. Anzi un dovere.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 22:44 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 105
ermanno ha scritto:
prock ha scritto:

Io non sono contrario al club, sono contrario alla ghettizzazione di chi non vuole farne parte.
.

ma perchè, qualcuno qui è stato ghettizzato? non esagerare, non mi sembra che qui siano mai state fatte differenze di nessun tipo
dai Piero che non è così, e lo sai. in realtà il presidente ha ragione perchè con norme sempre più stringenti le noie aumentano in maniera esponenziale... (stanno parlando di tracciabilità fino a 300,00€ ed il 30% di 200€ fa 60€ che moltiplicato per 100 partecipanti fa 6.000,00...)
io non potrei mai fare il cassiere perchè come 'autonomo' sono implicitamente evasore... vai tu a subire un controllo della finanza (con blocco dello studio, dell'attività professionale ed ogni possibile noia) per spiegare che sei parte di un gruppo di moto/scimuniti che giocano... intanto ti controllano tutto e la paura non è il controllo, ma il fatto che per giornate intere (a volte mesi) ti si piazzano dentro lo studio a verificare... il tutto per una scintilla che potrebbe scaturire da 30€ che qualcuno mi manda per una maglia e per i quali non ho emesso fattura...
quindi io ci sto per il club e se dovremo alzare la quota per coprire i costi ulteriori... ci sto lo stesso
... ed il club si è fatto per volontà della base: il 26.06.2010 ci siamo trovati a Bologna (e qualcuno ci è partito da Messina) per costituirlo. non è stato imposto a nessuno tanto che si iscrive chi vuole.
Piero quel che dici non corrisponde alla realtà delle cose, o credi che qualcuno me l'abbia imposto (di partecipare alla fondazione) oppure che io sia uno che vuole imporre qualcosa ad altri?
:byee


quoto!


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Il futuro del CLUB
MessaggioInviato: 20 nov 2011, 22:56 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 724
Località: Isorella (BS)
Scusate la mia ignoranza ma iscrivendoci al MGWC non si può organizzare tutto come fatto finora semplicemente come gruppo Stelvio.
Se è una cazzata scusatemi :ansia

_________________
-SI VIS PACEM PARA BELLUM-


 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 7  Prossimo

Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Traduzione Italiana phpBB.it FORUM by BENCIO Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group