Regole del forum


Messaggio rivolto ai "visitatori" e a chi ancora non è iscritto
L'iscrizione a questi forum è "legata" all'iscrizione al FORUM
Per correttezza, una volta iscritti modificare il proprio profilo inserendo almeno la LOCALITA' di provenienza.

Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 50 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 9:53 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 33
Località: Gallarate
Il pulsante in effetti è scomodo. Secondo me quelli della Klan hanno le idee buone ma non provano le cose sulla moto. I nuovi guanti sono l’ennesima prova.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 10:17 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 869
Località: Abruzzese a Milano
Side ha scritto:
giumbolorossonero ha scritto:
Ciao. Possibile che abbia visto la tua V85 da Roberto a Gorla Maggiore, sabato?


Beccato... era la mia.

Ma tu vieni?


Eh, magari. Buona strada e se puoi, documenta per bene e raccontaci.

_________________
Giumbolo è in giro: il mio blog http://giumbolorossonero.blogspot.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 10:24 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1234
ma perchè avete bisogno di questi gilet riscaldati? Io giro tutti i giorni dell'anno e con il giaccone invernale da moto il freddo non passa x niente. Unico freddo ce l'ho alle mani e x quello uso i coprimanopole (e le manopole riscaldate, che accendo ogni tanto)


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 10:51 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 9909
Località: München - Deutschland
guzzienduromassimo ha scritto:
io non ho alcun problema di regolazione temperatura perche' uso il coso esterno...due velocita'.. stamattina con 7 gradi sono partito al massimo e dopo 10km ho messo a mid...e lo faccio in movimento con un dito senza problemi....

Il regolatore esterno non c'é più sul loro sito.
Comunque due livelli son pochi, io ho quattro livelli di regolazione.

_________________
http://www.gimpogarage.de/
Stelvio 4V - Luglio 2010
Economia reale contro fanta-finanza: sei più ricco con due uova a 6 euro o con dodici uova a 1 euro? (rileggere più volte se necessario)


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 10:57 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14282
Località: montecosaro scalo
guarda due livelli ben fatti bastano e avanzano..
sul gs rally le manopole erano a due livelli..uno scaldava niente l'altro cuoceva...
sulla at avevo le manopole a 5 livelli usavo solo max che era appena tiepido..
dipende da come funziona un qualcosa.
con il materiale klan mi trovo benissimo da oramai 15 anni, se poi quando dovro' cambiare non ci sara' piu' il regolatore sul cavo..be' guardero' altrove..ma ho comprato due gilet nuovi l'anno scorso...
rsvsteave se non provi non puoi capire la differenza. parliamo di un qualcosa che non da nessun fastidio ma che fa' tutta la differenza del mondo in certi ambiti diciamo da 10 gradi in giu.
non e' indispensabile come nulla lo e' ma io non ne potrei piu' fare a meno..non solo non ho freddo..ma ho addirittura una sensazione di caldo addosso mentre vado a 130 con 3\5 gradi..se poi al freddo ci abbini una giornata di pioggia battente...quel caldo dall'interno da un bel gusto.
ancora sulle manopole...oxford tutta la vita. sulla 790 ho messo le originali ktm...scaldano...ma le oxford se richiesto arrivano a temperature impensabili per qualsiasi originale e con un buon guando e buoni paramani sei apposto.

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 11:11 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 9909
Località: München - Deutschland
Si, ma alla Klan hanno cambiato la direzione dei prodotti. Ora sono più orientati su "roba" con le batterie per seguire il trend moderno.
https://klan-e.eu/product-category/batt ... rger-kits/

_________________
http://www.gimpogarage.de/
Stelvio 4V - Luglio 2010
Economia reale contro fanta-finanza: sei più ricco con due uova a 6 euro o con dodici uova a 1 euro? (rileggere più volte se necessario)


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 11:16 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14282
Località: montecosaro scalo
credo che per molto tempo ancora trovero' prodotti nei negozi...ma ripeto io non ho problemi a cambiare marchio con le batterie no non mi interessa io voglio collegamento con filo.

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 11:20 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 869
Località: Abruzzese a Milano
rsvsteve ha scritto:
ma perchè avete bisogno di questi gilet riscaldati? Io giro tutti i giorni dell'anno e con il giaccone invernale da moto il freddo non passa x niente. Unico freddo ce l'ho alle mani e x quello uso i coprimanopole (e le manopole riscaldate, che accendo ogni tanto)


Steve, dev'essere il nome: anche io al di là dell'abbigliamento invernale (solitamente maglietta termica, occasionalmente layer antivento, più frequentemente maglietta a maniche lunghe) non avverto la necessità di dispositivi riscaldanti, manopole a parte che comunque, anche in inverno, uso saltuariamente, se vado per passi montani.
E' una bella fortuna poterne fare a meno, perchè al di là dell'indubbio beneficio di chi sente freddo, avere tutti quei cavi e cavetti, batterie e quant'altro addosso mi darebbe solo fastidio.
Ho un amico con cui giro frequentemente che ha il problema del freddo e senza i guanti Klan a batterie non sopravviverebbe.
Credo che il beneficio sia un po' come quello di chi normalmente porta gli occhiali, che può rimpiazzarli sotto il casco con le lenti a contatto.

Comunque, tornando in argomento, il nostro amico Side troverà solo pioggia per andare a imbarcarsi, il che vuol dire anche temperature accettabili.

_________________
Giumbolo è in giro: il mio blog http://giumbolorossonero.blogspot.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 11:38 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3839
Lo uso solo per i raduni invernali, ma il gilet klan fa la differenza.
Ho quello leggero, nero in materiale sintetico, interruttore stile abat jour bianco, mi pare a due livelli di potenza.
Non è il massimo andare in giro con i fili ma parlo per me, è un sacrificio sopportabile se fatto solo per lunghi viaggi, nel quotidiano mi sarei già esaurito, oltretutto serve a poco se fai qualche km e poi lo spegni.

_________________
Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola.

Amo solo i lupi solitari, perché quelli in branco non sono poi così diversi dalle pecore.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 12:52 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3587
Località: Ancona
guzzienduromassimo ha scritto:
io non ho alcun problema di regolazione temperatura perche' uso il coso esterno...due velocita'.. stamattina con 7 gradi sono partito al massimo e dopo 10km ho messo a mid...e lo faccio in movimento con un dito senza problemi....



Scusa ma non ho capito...cosa intendi per coso esterno?...hai derivato un camando esterno al giubbotto?

_________________
Aprilia Tuareg wind 125, Gilera RC 600, Honda Transalp 650, Moto Guzzi Stelvio bianca '10, Moto Guzzi Stelvio NTX rosso lava '15 affiancata da una Royal Enfield Himalayan black!


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 13:01 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14282
Località: montecosaro scalo
io ho un interruttore nel filo con due livelli nessun comando sul capo se me lo proponevano cosi non l'avrei mai preso.

io ho girato per anni senza e se fai 600km con ilfreddo intenso puoi capire la differenza...e non e' un impiccio anzi..perche' ti permette anche di mettere meno strati di roba...e se poi sale la temperatura? spegni...
da molto piu' fastidio ma mi sono gia' abituato andare in giro con il gilet airbag fuori...ma anche li faccio una scelta di sicurezza non di praticita'..

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 15:30 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1234
detta così ha senso, poter andare in giro con meno roba addosso non è male. Effettivamente mi è capitato di prendere anche 6/700km di pioggia ininterrotta ed effettivamente lì un po' di freddo l'ho patito...


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 16:06 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14282
Località: montecosaro scalo
Steve io ora bello freddo giro al massimo con una termica leggera sotto la giacca ma con quell'attrezzo non patisco mai e se oltre al freddo c'e' la pioggia piu' che utile diventa geniale.
chiaramente uno puo' anche vivere una vita intera di grandi viaggi senza averna mai uno, sono scelte.
mi capita di non usarlo ma tenerlo nel baule anche in primavera....sai quando sono 22 gradi ed e' perfetto? be' poi becchi un supertemporale e fai 400km con 9 gradi e sei vestito leggero l'antipioggia fa' il suo lavoro ma muori di freddo indosso quello e quel tepore..be' mi fa' star bene e ne parlo bene solo perche' a me ha fatto star bene tante volte.

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 17:35 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1234
e come lo colleghi alla moto? Hai una spinetta pronta che va in batteria?


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 17:49 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14282
Località: montecosaro scalo
la spinetta la tengo fuori dalla sella vicino alla borsa serbatoio...ed e' a sgancio rapido cioe' se mi dimentico di sganciare non succede niente si sgancia e basta.
qui nella foto ero in islanda..ma in verita' ora tengo un filo molto piu' corto..
si vede anche il cavo con il comando a due velocita' che pende da sotto la giacca.
ho fatto tutto il tour senza nemmeno l'imbottitura della giacca...e abbiamo avuto 3\15 gradi.


Allegati:
IMG_20190813_124845.jpg
IMG_20190813_124845.jpg [ 1.69 MiB | Osservato 608 volte ]

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 22 nov 2019, 21:20 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 9909
Località: München - Deutschland
Confermo, l'elettrico è una gran comodità come strati in meno da indossare. Una volta che l'hai provato non torni indietro.
Anche la mia configurazione è uguale a quella di massimo: uno spinotto che pende dalla sella, ed un connettore che penzola da sotto della medesima.
Solo che con la mia Keiss il regolatore ha uno spinotto per l'attacco al cavo che viene dalla batteria ed uno che va alla giacca. Ci ho messo un velcro dietro e lo appiccico al serbatoio in modo che stia di fronte a me durante la marcia (ha quattro livelli). Quando scendo dalla moto si stacca solo lo spinotto regolatore-giacca, più comodo.

_________________
http://www.gimpogarage.de/
Stelvio 4V - Luglio 2010
Economia reale contro fanta-finanza: sei più ricco con due uova a 6 euro o con dodici uova a 1 euro? (rileggere più volte se necessario)


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 23 nov 2019, 17:28 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3587
Località: Ancona
Scusate ma non capisco...Quindi l'interruttore su filo klan non lo fa?...io ho comprato il gilet 2-3 anni fa e non c'era..ma Gem dice che ha comprato recentemente 2 gilet klan e ha l'interruttore su filo...non capisco..forse l'interruttore e' una cosa ancora precedente?..

_________________
Aprilia Tuareg wind 125, Gilera RC 600, Honda Transalp 650, Moto Guzzi Stelvio bianca '10, Moto Guzzi Stelvio NTX rosso lava '15 affiancata da una Royal Enfield Himalayan black!


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 23 nov 2019, 18:51 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 64
Località: Agra (VA)
giumbolorossonero ha scritto:
Side ha scritto:
giumbolorossonero ha scritto:
Ciao. Possibile che abbia visto la tua V85 da Roberto a Gorla Maggiore, sabato?


Beccato... era la mia.

Ma tu vieni?


Eh, magari. Buona strada e se puoi, documenta per bene e raccontaci.


non pensavo si fosse in tanti del forum ad affidare la propria moto al "Monza". magari ci si è incrociati e non ci siamo filati. al prossimo tagliando due parole in più sul forum e ci si conosce direttamente.
quindi alla prossima in quel di Gorla.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 8 dic 2019, 15:04 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 33
Località: Gallarate
giumbolorossonero ha scritto:
rsvsteve ha scritto:

Comunque, tornando in argomento, il nostro amico Side troverà solo pioggia per andare a imbarcarsi, il che vuol dire anche temperature accettabili.


All’andata ho beccato la pioggia. Io non ho acceso niente, la mia signora tutto al massimo.
Al ritorno non pioveva ma faceva freddo. Senza antipioggia ho acceso tutto il sistema Klan. Non è certo indispensabile, ma si sta meglio.
Collego calze, pantaloni e piumino appena comprato, alla moto. Guanti con le batterie perché è più pratico. Naturalmente le batterie durano 2/3 ore, poi non resta che attaccarli alla moto ma è più scomodo.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 8 dic 2019, 15:40 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 33
Località: Gallarate
Ciao a tutti. Solo due parole sul viaggio in Tunisia, sono di corsa.
È stato organizzato dalla Guzzi in modo eccezionale.
Mi è diminuita la voglia di andare in giro da solo.
Tutto perfetto, tre guide in moto, due meccanici con un furgone, un altro furgone con due moto di scorta.
25 moto della flotta Guzzi e 6 moto personali, tra cui la mia.
C’è meno avventura, ma zero sbattimenti. Hotel, visite, problemi alla moto, lingua, il tutto risolto dalle guide.
Queste ultime, molto professionali, attentissime ai bisogni di ognuno.
E i guzzisti? Facile... bella gente. Nessun Rompicoglioni.
Io e la mia morosa ci siamo già prenotati per il prossimo viaggio nei Balcani.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 8 dic 2019, 17:45 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 10960
Località: CUNEO
Sono andato in Tunisia e Grecia con Modus Movendi.
Ottima esperienza. Per viaggi all' estero appoggiarsi a gente di mestiere è una bella comodità. Esperienza consigliatissima.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

_________________
Un uomo ha il diritto di guardare dall'alto in basso un altro uomo solo per aiutarlo a rimettersi in piedi. (Gabriel Garcia Marquez )


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 8 dic 2019, 18:59 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 33
Località: Gallarate
valgrana ha scritto:
Sono andato in Tunisia e Grecia con Modus Movendi.
Ottima esperienza. Per viaggi all' estero appoggiarsi a gente di mestiere è una bella comodità. Esperienza consigliatissima.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk


Sono d’accordo. Poi non pensavo che 30 moto, guidate professionalmente, sono una carovana bella, disciplinata e divertente.
C’è da dire che al benzinaio non si perdeva tanto tempo perché pagava l’organizzazione. Vuol dire tanto.
Poi, alla frontiera tunisina hanno fatto tutto loro.
Non è così semplice sbrigare tutte le formalità, e se non sei abituato, fai fatica a risolvere gli inghippi che si inventano in continuazione.
A noi è successo. Il capo della guida, si è incazzato con la polizia di frontiera ed ha risolto. Se fossi stato solo non ci sarei riuscito. Praticamente cercano di spillarti soldi.
Ho letto un libro di Parodi molto interessante. Si può andare in giro anche da soli, ma se non hai esperienza, il problema è dietro l’angolo.
Ultima cosa, i guzzisti secondo me, nella maggior parte dei casi, sono brava gente che si adatta. In genere tutti i motociclisti hanno spirito di adattamento, ma i guzzisti, forse un pelino in più.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 8 dic 2019, 20:52 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14282
Località: montecosaro scalo
L importante è viaggiare l importante è organizzare bene un viaggio ma chi ha tempo? Se hai tempo prepari se non lo hai meglio affidarsi.

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 10 dic 2019, 9:45 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 2712
Località: Montoggio (GE)
quindi, riassumendo, esperienza molto positiva

:bravoo

:byee

PS - quando hai tempo, due :foto

ri :byee

_________________
Moto possedute ( tutte italiane ) :

Vespino 50, MBM 50cc, Simonini 125 cc regolarità, Vespa PX125 (ancora in uso), Ducati 350 Sport Desmo, Moto Guzzi 1000 SP, ora Stelvio NTX my 2011


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Moto Guzzi Experience Viaggio in Tunisia 23 Novembre
MessaggioInviato: 10 dic 2019, 11:06 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14282
Località: montecosaro scalo
mi prendo due minuti per dire la mia sui viaggi organizzati.
e' bello viaggiare da soli, con amico , con un viaggio organizzato dipende da tanti fattori.
io che spesso viaggio come organizzatore mi rendo conto che tutte le volte la meta' dei partecipanti era in verita' scettica perche' aveva paura di non fare il proprio viaggio ma un viaggio di altri.
a fine tour poi e' sempre un tripudio di non immaginavo fosse cosi bello etc.
il top sarebbe dopo una o due volte organizzati rifarsi gli stessi posti da soli, ma parliamo di una cigliegina su una torta davvero gia' ben condita.
parlo per esempio di islanda dove ero stato da solo un paio di volte e avevo pure perso tempo ad organizzare. non anni ma mesi di serate a scegliere la strada migliore...
il primo tour che feci davvero emozionante..in pratica ho visto il 35% delle cose interessanti da vedere, la seconda volta complice che avevo 2 settimane e non una e c'ero stato gia' il 60%...chi viene con noi in 10 giorni vede il 75\85% ( anche in base a che meteo troviamo) questa e' la differenza.
poi c'e' un fattore importante e qui entra in gioco il nostro concetto di trasporto moto. quanti giorni hai? quanti soldi hai da investire.
islanda o il caponord che faro' quest'anno ( forse ci vado due volte) ti fanno fare in 10\15 giorni un esperienza sul posto che se vuoi partire da casa e fare quel tipo di tappe necessita di almeno un mese...e un 30% di costo in piu'. quindi chi fa' 10.000km in 10 giorni e' un coglione? si e no si perche' l'ho fatto tante volte io stesso e alla fine e' viaggiare in moto...ma non e' molto rilassante no perche' siamo tutti diversi l'unica cosa che suggerisco e' di ragionare sempre con la mente piu' aperta possibile.
poi c'e' la sfiga che come diceva qualcuno ci vede benissimo ...se rompi una moto in tunisia e sei da solo? io mi occupo di nord europa...ma se sfasci una moto e sei per i cavoli tuoi facile che spendi piu' del valore della moto per riportarla a casa...l'anno scorso un nostro cliente ha avuto un lutto improvviso in famiglia...ha lasciato moto e bagagli di colpo in una fattoria preso un taxi e dopo 12 ore era in italia...io poi gli ho recuperato e riportato la moto.

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento Vai alla pagina Precedente  1, 2

Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSN [Bot] e 8 ospiti

cron
Traduzione Italiana phpBB.it FORUM by BENCIO Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group