Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 106 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 16 lug 2015, 20:34 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 5
Ciao a tutti,

come annunciato nella sezione delle presentazioni, vorrei acquistare una Stelvio NTX usata e sono qui per rompervi le scatole chiedendo consigli.

Premetto che ho già fatto una ricognizione sui post di supporto generici ed ho già un'idea, ma visto che il materiale è tanto mi piacerebbe avere una sorta di riassunto su tutto quello che bisogna tenere presente per evitare di prendere una sòla.


1. Grossi difetti noti e ricorrenti: più che i vari difettucci casuali che ogni moto inevitabilmente ha, vorrei sapere quali sono i guai più o meno seri che tutte o quasi le Stelvio tendono a presentare. Ho letto qualcosa su cavalletto, saldature, punterie ad esempio. C'e' altro? Quando vado a vedere la moto dal concessionario, che cosa devo ASSOLUTAMENTE controllare con attenzione?

2. Garanzia e richiami: ho visto che Guzzi ha fatto diversi richiami (e che alcuni, se non fatti, invalidano anche la garanzia): c'è una lista completa dei richiami in modo che io possa verificare col venditore che siano stati fatti tutti?

3. Manutenzione: sono un hondista (Varadero) quindi, anche se tendo a trattare bene la mia moto, so che se mi "dimentico" di fare il tagliando ogni 10k km non succede proprio ma proprio niente. Infatti di solito il tagliando lo faccio ogni 20k, per pigrizia, e sono arrivato a quasi 90k senza mai un problema. Il Varadero è il genere di moto che se gli metti la sabbia al posto dell'olio tende a non lamentarsi granchè. Non pretendo che la Guzzi sia altrettanto "gnucca" ma vi chiedo invece quanto è "sensibile": è plausibile che io possa diradare i tagliandi come faccio ora senza avere guai oppure e' obbligatoria una cura da amatore? Intendiamoci: se il motore diventa un po' più rumoroso non lo considero un "guaio" ma un prezzo da pagare per la mia pigrizia. Con "guai" intendo danni che possano portare a fermi o rimedi costosi (grippaggi, problemi seri alla distribuzione/trasmissione e altre seccature).

4. Guida: a parte tutte le belle sensazioni che ho avuto guidandola per pochi km, c'e' invece qualche tratto dell'esperienza di guida che proprio non vi piace?

5. Altro che vi venga in mente? :-)

Mamma mia quanta roba... Scusate, non vogliatemi male, e' che ho un po' la paranoia da "giapponese" pero' giuro che sto provando a curarmi

Grazie mille


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 16 lug 2015, 22:17 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 8612
Località: chiasso-svizzera
Ciao e benvenuto!
Ti rispondo per quanto riguarda il punto 3: no, non è come la Honda. I tagliandi vanno assolutamente fatti ogni 10'000km e sarebbe meglio, ma moooolto meglio, farli da uno dei pochi concessionari davvero bravi.

_________________
gs 1250, 10’000km, nessun guasto... per ora!
Io continuo a comperare le moto che mi piacciono, spero non si rompano.

Non discutere mai con un idiota; ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 16 lug 2015, 22:32 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3106
Località: Trieste
ciao, provo a risponderti:

1) Grossi problemi genetici la Stelvio non ne ha mai avuti tranne forse il
famoso caso dei bicchierini che non tenevano la cementificazione e duravano
meno di 10.000 Km e poi risolto con i rulli.
Ci sono stati vari aggiornamenti da aprte di Guzzi che venivano fatti in sede
di tagliando, tipo sostituzione del cavalletto con uno rinforzato, passaggio
da bicchierini a rulli, aggiornamenti di mappature e per alcune la sostituzione
del paramotore in alluminio che si crepava sulle prime serie.
Quando vai da un concessionario controlla sul suo data base con numaro telaio moto
se la moto ha ricevuto tutti i richiami del caso. Attenzione che alcune moto andavano bene
gia' di suo e quindi magari non sono state aggiornate, Guzzi interveniva in garanzia solo
se il problema si manifestava.

2) non so se esiste una lista ma credo che un buon concessionario sappia piu' o meno
che tipo di "richiami" la Guzzi abbia fatto.

3) la manutenzione ordinaria si limita al tagliando ogni 10.000 Km.
Cambio olio e filtro olio, regolazione se neccessario valvole, allineamento corpi
farfallati se serve, pulizia filtro aria, check centralina. Ogni 20.000 Km
si cambia l'olio cambio e cardano, ci va 1 Kg in tutto.
Se allunghi il tagliando di 2 o 3000 Km non succede nulla.
Non e' un motore che mangia olio o lo brucia, generalmente fai quasi tutto
entro i 3000 giri/minuto.

4) la Stelvio ha un gran telaio, discrete sospensioni, ottimo handling specia con
l'avantreno. E' sempre sincera e non mette mai in difficolta'. E' una moto buona per tutto.
Se fai Off, il terreno deve essere compatto perche' la moto pesa e con il fango l'avantreno si chiude.
Il peso si sente solo da fermo, poi in movimento la moto si guida con una mano.

5) altro...secondo me i faretti supplementari sono da sostituire con dei led che assorbono
meno corrente e fanno luce uguale. Io la guido da 4 anni e devo dire che e' una buona moto.
In citta' e' un po' inutile ma sulle statali e in autostrada si guida sul velluto ed e' comoda.
Il motore e' unico, lo vedi li tra le gambe, non scalda, ha un bel tiro e un bel ruggito.

Sul concessionario va detto che deve lavorare con il cuore e deve avere l'esperienza del vecchio
guzzista che conosce le sue bestie. Purtroppo oggi ci sono molti multimarca di estrazione
scooteristica che si sono trovati a lavorare su Guzzi e Aprilia RSV4, li non basta il solo
corso di aggiornamento, serve l'esprienza del vecchio meccanico.

_________________
oggi e' ricco chi e' padrone del suo tempo


Ultima modifica di bradipo il 17 lug 2015, 14:56, modificato 1 volta in totale.

 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 16 lug 2015, 22:34 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 6988
Località: Roma e Sabina
Ciao e di nuovo benvenuto!
se acquisti un nuovo devi solo preoccuparti di fare i tagliandi canonici e possibilmente a scadenza, non è che succede qualcosa ma MG potrebbe storcere la bocca in caso di necessità! considerando che le produzioni (non immatricolazioni) dopo Maggio 2012 hanno zero problemi.
Se invece sei orientato su un usato le cose cambiano! obbligatorio che abbia effettuato i tagliandi e siano documentati! il controllo, oltre al cartaceo lo puoi effettuare in MG o tramite centro autorizzato con il n° di telaio, i richiami che io sappia, oltre al cavalletto sono ben pochi, la cosa che rompe un po, se si dovesse presentare è la distribuzione, in quanto devi aspettare un pochino e pagare la mano d'opera.
detto questo ribadisco quanto detto da CH-ZEP, affidati ad una brava officina autorizzata e i problemi saranno ridotti al lumicino
Per la guida, nulla di particolare se non che...........non vorresti scendere mai!
:byee

_________________
Tranne le Inglesi le ho avute tutte...........


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 16 lug 2015, 22:58 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 8612
Località: chiasso-svizzera
...detto in maniera spiccia: scordati la quasi nulla manutenzione stile Honda.

_________________
gs 1250, 10’000km, nessun guasto... per ora!
Io continuo a comperare le moto che mi piacciono, spero non si rompano.

Non discutere mai con un idiota; ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 16 lug 2015, 23:15 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 8990
ch-zep ha scritto:
...detto in maniera spiccia: scordati la quasi nulla manutenzione stile Honda.


Ho acquistato tre Stelvio da quando è uscita e posso affermare senza essere smentito che oltre ai tagliandi e qualche cassatina risolta velocemente in garanzia mai avuto costi aggiuntivi oltre alla normale manutenzione prescritta dalla casa.
L'ultima, produzione 2013 e' ancora più goduriosa alla guida è praticamente perfetta tanto che ogni uscita e' orgasmo allo stato puro. Questa la mia esperienza. Passo e chiudo. :byee

_________________
"Più lunga è la pensata, più grande è la minchiata"
«In un mondo senza regole dettate dalla politica, sopravvivono soltanto in due. La criminalità e la finanza».
"Le regole valgono solo per chi non ha il potere di sfuggirle"


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 16 lug 2015, 23:31 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1644
Località: VCO
Ciao, abitando a Milano non hai che la scelta del meccanico. Posso citarti Maffezini a Senago, io faccio 100 km per andare da lui. Oppure MPC in Brianza oppure Agostini a Mandello..magari ce ne sono pure altri bravi ma conosco solo questi.

_________________
Alberto
MGCM tessera n° 1138

Moto Guzzi Stelvio 1200 4V '08

"......mi dispiace, ma io sò io e voi nun siete un cazzo" (cit Marchese del Grillo)

Animalguzzista


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 8:05 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 85
Località: L'Aquila
Per quanto riguarda la manutenzione,là Stelvio va' "coccolata" un po',ma in linea di massima non dà grosse noie,la mia ha fatto 20k con un_ olio 15/50 grazie ad un concessionario testa di ca@@o e ad oggi,dopo che ho iniziato a "curarla"io non presenta nessun problema,sono a 30k e va liscia come l'olio.

_________________
Touch my bike,....fuck your life!!!!!

Attualmente nel mio garage:

Moto Guzzi Stelvio NTX,Vespa 150 sprint veloce,Husqvarna TE 310,Suzuki GSX-R 750 srad,Suzuki GSX-R 1100.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 8:22 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1644
Località: VCO
Se cerchi una NTX un utente di questo forum la sta vendendo, è una 2013 40.000 km.
Citofonare Guzziman

_________________
Alberto
MGCM tessera n° 1138

Moto Guzzi Stelvio 1200 4V '08

"......mi dispiace, ma io sò io e voi nun siete un cazzo" (cit Marchese del Grillo)

Animalguzzista


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 9:12 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 13923
Località: montecosaro scalo
quoto al 100% il bradipo

_________________
l'importante e' andare in moto
avventureinmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 10:02 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 2250
Località: Lecco
Caro Giona, stai per salire in groppa ad una MOTO e come tale deve essere trattata. Tagliandi regolari in una buona officina e...non vorrai più scendere! Quelli che dicono che si fanno centinaia di km per fare il tagliando, sono solamente motociclisti che desiderano una scusa per girare in moto!...

_________________
[i][b]26/08/13 da oggi la mia moto si chiama Kriss[/b][/i]


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 10:54 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1644
Località: VCO
norge in piega ha scritto:
Caro Giona, stai per salire in groppa ad una MOTO e come tale deve essere trattata. Tagliandi regolari in una buona officina e...non vorrai più scendere! Quelli che dicono che si fanno centinaia di km per fare il tagliando, sono solamente motociclisti che desiderano una scusa per girare in moto!...

Touchè! :rock :rock
.....se ne avessi uno bravo più vicino però sarebbe meglio.

_________________
Alberto
MGCM tessera n° 1138

Moto Guzzi Stelvio 1200 4V '08

"......mi dispiace, ma io sò io e voi nun siete un cazzo" (cit Marchese del Grillo)

Animalguzzista


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 11:09 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3111
Località: Genova
norge in piega ha scritto:
Caro Giona, stai per salire in groppa ad una MOTO e come tale deve essere trattata. Tagliandi regolari in una buona officina e...non vorrai più scendere! Quelli che dicono che si fanno centinaia di km per fare il tagliando, sono solamente motociclisti che desiderano una scusa per girare in moto!...

Non è del tutto vero... Andare in un`officina valida è caldamente consigliato se non ci si vuol mangiare il fegato.

Inviato dal mio SM-G357FZ utilizzando Tapatalk

_________________
Al trotto su Puledra Rossa© - Stelvio my '08 del 2010
"So perdermi come nessuno...
Libero!... solo Paolone puó capire..." [cit.]


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 11:24 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1867
Località: Valmadrera (lc)
Per completezza ti devo dire che di problemi potresti averne molti, il rischio è che comprando la moto ti ritrovi invischiato in questo gruppo, e di problemi grossi potresti averne. Si chiamano Sultano, Culodigomma, CP, Guzzometro, Falchetto, Norge in piega, Valgrana, Yaya, Twin87, Concupino, GEM, Ciancio, Tubo.... e molti altri. Poi c'è il capo, Stelvioblak, te lo raccomando. Questi tipi possono fare più di 600km per trovarsi ed abbuffarsi indistintamente di tutto ciò che è commestibile. Alcuni sono vegani puri, altri solo per i contorni. E bevono, ma tanto tanto.
Se ci tieni alla linea, se bevi con moderazione questi tipi potrebbero sconvolgere le tue abitudini. Fai attenzione che non ti lasciano scampo!
:ansia :ansia :ansia :ansia :ansia

_________________
hei vuman, go tu de fornell
" ... non e' molle, e' tenero..." Luca Yaya, 22 Febbraio 2014


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 12:58 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 2250
Località: Lecco
...manca qualcuno nell'elenco, o sbaglio?...no, così per dire...

_________________
[i][b]26/08/13 da oggi la mia moto si chiama Kriss[/b][/i]


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 13:03 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3297
Località: Campi bisenzio (fi)
Attento alla linea, se ci tieni. Da quando ci si compra la stelvio, non so perchè, si ingrassa di almeno 10 kg. Abbiamo scritto alla guzzi per avere maggiori dettagli

_________________
aprilia rs 50 replica harada '98 (27.500 km)
honda shi 150 '05 (16.500 km)
suzuki gsx r 600 k7 (38.000 km)
suzuki v strom 650 L0 (30.000 km)
moto guzzi stelvio ntx'11 (69.000 km)
suzuki gsf bandit 1.250 sa abs k7 (126.500 km)
Royal enfield himalayan


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 13:04 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1332
Località: San Benedetto del Tronto(AP)
beppe_24s ha scritto:
Per completezza ti devo dire che di problemi potresti averne molti, il rischio è che comprando la moto ti ritrovi invischiato in questo gruppo, e di problemi grossi potresti averne. Si chiamano Sultano, Culodigomma, CP, Guzzometro, Falchetto, Norge in piega, Valgrana, Yaya, Twin87, Concupino, GEM, Ciancio, Tubo.... e molti altri. Poi c'è il capo, Stelvioblak, te lo raccomando. Questi tipi possono fare più di 600km per trovarsi ed abbuffarsi indistintamente di tutto ciò che è commestibile. Alcuni sono vegani puri, altri solo per i contorni. E bevono, ma tanto tanto.
Se ci tieni alla linea, se bevi con moderazione questi tipi potrebbero sconvolgere le tue abitudini. Fai attenzione che non ti lasciano scampo!
:ansia :ansia :ansia :ansia :ansia

Sei una vipera


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 13:20 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3496
Località: Ancona
Non ho capito se acquiesterai la moto nuova o usata....
Se la acquiesterai usata (pre-2013) assicurati con ASSOLUTA CERTEZZA che la distribuzione sia stata aggiornata a rulli....perchè la distribuzione a bicchierini non dura e poi e probabile che dovrai spendere 8-900 euro per cambiarla e tenere la moto ferma in officina per un mesetto....mediamente....
Altri problemi non ne ha!....moto assolutamente affidabile, non consuma olio, nei giri del week end sono arrivato anche a sfiorare i 20 km/l....sicuramente eviterei, ma per tutte questo genere di moto, di usarla solo e principalmente nel traffico cittadino perchè in quel caso i consumi salirebbero (circa 14 km/l) e perderesti molto del piacere di guida....

Ah....anche la stelvio è abbastanza.....GNUCCA.....io passata la garanzia faccio i tagliandi 1 volta/anno, ossia ogni 14-15000 km...e......TUTTO OK!....ormai sono a 71000 km!

Ultima cosa: portale da un mecca universalmente riconosciuto abile in Guzzi....se sei della zona di milano....mi servierei da agostini a mandello....

_________________
Aprilia Tuareg wind 125, Gilera RC 600, Honda Transalp 650, Moto Guzzi Stelvio bianca '10, Moto Guzzi Stelvio NTX rosso lava '15 affiancata da una Royal Enfield Himalayan black!


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 13:24 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 13525
Località: Narzole
beppe_24s ha scritto:
Per completezza ti devo dire che di problemi potresti averne molti, il rischio è che comprando la moto ti ritrovi invischiato in questo gruppo, e di problemi grossi potresti averne. Si chiamano Sultano, Culodigomma, CP, Guzzometro, Falchetto, Norge in piega, Valgrana, Yaya, Twin87, Concupino, GEM, Ciancio, Tubo.... e molti altri. Poi c'è il capo, Stelvioblak, te lo raccomando. Questi tipi possono fare più di 600km per trovarsi ed abbuffarsi indistintamente di tutto ciò che è commestibile. Alcuni sono vegani puri, altri solo per i contorni. E bevono, ma tanto tanto.
Se ci tieni alla linea, se bevi con moderazione questi tipi potrebbero sconvolgere le tue abitudini. Fai attenzione che non ti lasciano scampo!
:ansia :ansia :ansia :ansia :ansia

:risata :risata :risata
In questo caso avevi l'obbligo di autocitarti... :smoke01

_________________
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille mentre il contrario è del tutto impossibile
C'è gente che ha il culo di paglia e vuole fare scorregge di fuoco
Articolo 21 costituzione italiana, la più bella del mondo


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 13:26 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 973
Località: Moncalieri (TO)
Dico anche io la mia...
A mantenere in efficienza la Stelvio non ci va molto, ma quel poco va fatto regolarmente.
La mia moto ha 100000 km e l'ho trattata come segue:

1) olio e filtro motore, controllo/regolazione valvole ogni 10000
2) candele, filtro aria, olio cambio e olio cardando ogni 20000
3) pulizia e allineamento corpi farfallati alla bisogna
4) il resto da tabella

Se cerchi una moto di cui dimenticarti, non prendere la Stelvio perchè ama le coccole: lei ricambia regalandoti soddisfazioni, comfort, sicurezza e... tanto inaspettato divertimento :byee

Ciauz

_________________
Benelli 125 2c SE, Benelli 250 2c, DR500, DR750, Sprint RS 955, Daytona 955, Nevada 750 ie, Stelvio NTX1200, 749s, Caponord 1200R...


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 13:42 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1867
Località: Valmadrera (lc)
YaYaLuca ha scritto:
beppe_24s ha scritto:
Per completezza ti devo dire che di problemi potresti averne molti, il rischio è che comprando la moto ti ritrovi invischiato in questo gruppo, e di problemi grossi potresti averne. Si chiamano Sultano, Culodigomma, CP, Guzzometro, Falchetto, Norge in piega, Valgrana, Yaya, Twin87, Concupino, GEM, Ciancio, Tubo.... e molti altri. Poi c'è il capo, Stelvioblak, te lo raccomando. Questi tipi possono fare più di 600km per trovarsi ed abbuffarsi indistintamente di tutto ciò che è commestibile. Alcuni sono vegani puri, altri solo per i contorni. E bevono, ma tanto tanto.
Se ci tieni alla linea, se bevi con moderazione questi tipi potrebbero sconvolgere le tue abitudini. Fai attenzione che non ti lasciano scampo!
:ansia :ansia :ansia :ansia :ansia

:risata :risata :risata
In questo caso avevi l'obbligo di autocitarti... :smoke01


Sono riconosciuto come una delle persone più serie del forum. Posso trovare dei post con attestazioni di stima (ricordo, attorno al 2009/2010).
:smoke01 :smoke01 :smoke01

_________________
hei vuman, go tu de fornell
" ... non e' molle, e' tenero..." Luca Yaya, 22 Febbraio 2014


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 13:42 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1867
Località: Valmadrera (lc)
culodigomma ha scritto:
beppe_24s ha scritto:
Per completezza ti devo dire che di problemi potresti averne molti, il rischio è che comprando la moto ti ritrovi invischiato in questo gruppo, e di problemi grossi potresti averne. Si chiamano Sultano, Culodigomma, CP, Guzzometro, Falchetto, Norge in piega, Valgrana, Yaya, Twin87, Concupino, GEM, Ciancio, Tubo.... e molti altri. Poi c'è il capo, Stelvioblak, te lo raccomando. Questi tipi possono fare più di 600km per trovarsi ed abbuffarsi indistintamente di tutto ciò che è commestibile. Alcuni sono vegani puri, altri solo per i contorni. E bevono, ma tanto tanto.
Se ci tieni alla linea, se bevi con moderazione questi tipi potrebbero sconvolgere le tue abitudini. Fai attenzione che non ti lasciano scampo!
:ansia :ansia :ansia :ansia :ansia

Sei una vipera


:d

_________________
hei vuman, go tu de fornell
" ... non e' molle, e' tenero..." Luca Yaya, 22 Febbraio 2014


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 13:53 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 2009
Località: Mandello del Lario (LC)
Falchetto ha scritto:
...ogni uscita e' orgasmo allo stato puro. Questa la mia esperienza. Passo e chiudo. :byee


..e te lo dice uno che, prime delle Stelvio, aveva avuto l'ultimo orgasmo nell'82, dopo la penultima vittoria italiana ai mondiali di calcio!! :inside

_________________
Lenny

Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 13:55 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 13525
Località: Narzole
beppe_24s ha scritto:

Sono riconosciuto come una delle persone più serie del forum. Posso trovare dei post con attestazioni di stima (ricordo, attorno al 2009/2010).
:smoke01 :smoke01 :smoke01

:roll :roll :roll :risata :risata :risata

_________________
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille mentre il contrario è del tutto impossibile
C'è gente che ha il culo di paglia e vuole fare scorregge di fuoco
Articolo 21 costituzione italiana, la più bella del mondo


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: a cosa fare attenzione prima di diventare stelvista
MessaggioInviato: 17 lug 2015, 14:13 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 5917
Località: 88 \\ | DC | // 88
giona ha scritto:
1. Grossi difetti noti e ricorrenti: più che i vari difettucci casuali che ogni moto inevitabilmente ha, vorrei sapere quali sono i guai più o meno seri che tutte o quasi le Stelvio tendono a presentare. Ho letto qualcosa su cavalletto, saldature, punterie ad esempio. C'e' altro? Quando vado a vedere la moto dal concessionario, che cosa devo ASSOLUTAMENTE controllare con attenzione?

2. Garanzia e richiami: ho visto che Guzzi ha fatto diversi richiami (e che alcuni, se non fatti, invalidano anche la garanzia): c'è una lista completa dei richiami in modo che io possa verificare col venditore che siano stati fatti tutti?

3. Manutenzione: sono un hondista (Varadero) quindi, anche se tendo a trattare bene la mia moto, so che se mi "dimentico" di fare il tagliando ogni 10k km non succede proprio ma proprio niente. Infatti di solito il tagliando lo faccio ogni 20k, per pigrizia, e sono arrivato a quasi 90k senza mai un problema. Il Varadero è il genere di moto che se gli metti la sabbia al posto dell'olio tende a non lamentarsi granchè. Non pretendo che la Guzzi sia altrettanto "gnucca" ma vi chiedo invece quanto è "sensibile": è plausibile che io possa diradare i tagliandi come faccio ora senza avere guai oppure e' obbligatoria una cura da amatore? Intendiamoci: se il motore diventa un po' più rumoroso non lo considero un "guaio" ma un prezzo da pagare per la mia pigrizia. Con "guai" intendo danni che possano portare a fermi o rimedi costosi (grippaggi, problemi seri alla distribuzione/trasmissione e altre seccature).

4. Guida: a parte tutte le belle sensazioni che ho avuto guidandola per pochi km, c'e' invece qualche tratto dell'esperienza di guida che proprio non vi piace?

5. Altro che vi venga in mente? :-)

Mamma mia quanta roba... Scusate, non vogliatemi male, e' che ho un po' la paranoia da "giapponese" pero' giuro che sto provando a curarmi

Grazie mille


1- Peso a parte, l'unico difetto é la frizione, per il resto funziona alla perfezione
2- Si puoi verificare ed aggiornarlaquasi sempre gratis
3- Idem con Guzzi; parliamoci chiaro i tagliandi andrebbero fatti nei periodi previsti, ma se sfori un pò non succede nulla....inoltre, rispetto alla Varadero, non hai neppure la menata della catena da controllare ogni 2-3 uscite ed oliare in continuazione; il CA Reattivo Compatto é semplicemente meraviglioso: lo avverti appena ed é più sicuro di quello di certe bavaresi che al primo off-road rischiano di romperlo (vedre su youtube!)
4- In tre anni di utilizzo posso dire di no, entusiasma sempre
5- Più la guidi e più ti piace, più ti piace e più vorrseti tenerla: chi l'ha cambiata sono paragonabili, in senso motociclistico, ai latin lover dell'Emilia Romagna :risata :inside

_________________
I soldi italiani regalati all'europa dal 2000
Immagine


 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSN [Bot] e 12 ospiti

Traduzione Italiana phpBB.it FORUM by BENCIO Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group