Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: convenzione
MessaggioInviato: 19 nov 2019, 18:32 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14136
Località: montecosaro scalo
parlando via internette...ho ottenuto una convenzione per il club con sconto 10% per queste interessanti centraline aggiuntive
credo ci sia qualcosa anche per la stelvio.
vi riporto la loro offerta:
Un saluto a tutti gli Utenti di questo gruppo e un ringraziamento
all'amministratore che ci ha permesso la stipula di questa convenzione
con tutti voi.

Sono Claudio Scardapane e rappresento la NTE, siamo un'azienda Italiana
che da oltre 10 anni progetta, realizza e commercializza centraline
aggiuntive per l'elaborazione elettronica dei motori.

Abbiamo realizzato, ad un prezzo contenuto la DIGITAL-IAT, una
centralina aggiuntiva utilizzabile su tutte le marche di moto che
tramite una APP per Android o iOS, permette di gestire in modo molto
semplice la carburazione della moto direttamente dallo Smartphone.
La DIGITAL-IAT da molti vantaggi anche su moto originali e risulta
particolarmente utile se si installa uno scarico o/e un filtro dell'aria
sportivo.

Di seguito sono elencati alcuni dei vantaggi che si ottengono
installando la centralina.
--> Un buon incremento di Coppia e Potenza.
--> Un motore più pieno, più fluido e lineare ai regimi medio bassi
senza buchi di erogazione.
--> Una maggior rapidità di risposta alle richieste dell'acceleratore.
--> Un'erogazione più regolare e godibile in tutto l'arco di utilizzo,
con un allungo e una progressione vigorosa.
--> Un notevole ridimensionamento dell'effetto ON/OFF.
--> Un miglior smaltimento del calore in tutte le condizioni.
--> Eliminazione delle pericolose detonazioni (battiti in testa) che si
possono manifestare quando ci capita un combustibile particolarmente
povero di ottani.

Per un ulteriore approfondimento vi invitiamo a visitare il nostro sito
tramite il seguente link: http://www.digital-iat.it
Per verificare la compatibilità della vostra moto utilizzate il seguente
link: http://www.nte-centralina-aggiuntiva.co ... zioni-moto

CONDIZIONI DELLA CONVENZIONE.

A tutti gli utenti di questo Gruppo che desiderano acquistare la nostra
DIGITAL-IAT, proponiamo uno sconto reale del 10% sul prezzo di acquisto
pubblicato sul sito ufficiale.

Per poter usufruire dello sconto, procedere all'acquisto come di seguito
descritto.

1 - Andare sul nostro sito e dal menù principale "Acquista" selezionare
il sottomenù "Acquista Centralina".
2 - Compilate il Form in tutte le sue parti e nella casella "Eventuali
note sull'ordine" indicate che siete iscritti a questo gruppo Facebook
riportando anche il vostro Nome o Nickname e avrete diritto allo sconto
del 10%.
3 - Alla voce "Seleziona il metodo di pagamento" scegliete l'opzione
desiderata. Se si indica come metodo PayPal sarà indicato il prezzo
senza sconto. Premendo il tasto "ACQUISTA" si viene reindirizzati sulla
pagina di PayPal per completare il pagamento, annullate l'operazione, in
questo modo avrete emesso l'ordine senza aver ancora pagato.
4 - In tutti gli altri casi completate l'operazione di acquisto con il
pulsante in basso a destra.

Riceverete subito dopo un'email automatica di conferma dell'ordine dove
ci sono anche dei link per completare i pagamenti. Non tenete conto di
questa email e attendete una seconda email dove vi invieremo i link
giusti con il prezzo scontato o le eventuali indicazioni per finalizzare
l'acquisto.
Da tener presente che siamo disponibili dal Lunedì a Venerdì nei
seguenti orari: 9.00 - 13:00 / 14:30 - 18:00.
Gli ordini emessi nel fine settimana saranno processati il lunedì.

Ricordiamo che anche gli acquisti fatti tramite questa procedura,
avranno ugualmente diritto ad una garanzia di 3 anni sul prodotto ed
anche la possibilità di recedere dall'acquisto entro 30 giorni avendo un
rimborso della somma pagata.

Se volete, seguiteci sulla nostra pagina Facebook:
https://www.facebook.com/NTE.Centralina.Aggiuntiva

Un saluto ed un ringraziamento a tutti dal Team di NTE Tuning.


Allegati:
digital-iat_02.png
digital-iat_02.png [ 146.16 KiB | Osservato 527 volte ]
digital-iat_03.png
digital-iat_03.png [ 70.17 KiB | Osservato 527 volte ]
digital-iat_04.png
digital-iat_04.png [ 502.9 KiB | Osservato 527 volte ]

_________________
l'importante e' andare in moto
avventureinmoto.it
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 19 nov 2019, 18:52 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 13576
Località: Narzole
Grazie GEM.
:bravoo

_________________
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille mentre il contrario è del tutto impossibile
C'è gente che ha il culo di paglia e vuole fare scorregge di fuoco
Articolo 21 costituzione italiana, la più bella del mondo


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 19 nov 2019, 18:55 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14136
Località: montecosaro scalo
chiaramente non va' scritto gruppo facebook ma gruppo stelvio\v85 forum, ma va' bene uguale.

_________________
l'importante e' andare in moto
avventureinmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 19 nov 2019, 19:13 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1204
ero molto scettico, però dopo essermi letto la completa spiegazione tecnica devo dire che un po' mi ha convinto, non sembra male come idea, perchè non aggiunge semplicemente resistenza fissa al segnale (come facevano le vecchie centraline tipo memjet) ma la calibra in funzione della temperatura.
Non ho però capito come fa ad intervenire sull'anticipo di accensione...Massimo me lo sai spiegare?


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 19 nov 2019, 19:21 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14136
Località: montecosaro scalo
rsvsteve, io ho avuto solo un piacevole dialogo via mail in cui mi sembrano molto disponibili..ma non mi azzardo ad entrare in certi ambiti..pero' mi hanno detto di non esistare a scrivere o chiamare per avere maggiori info.
di mio so' che il mio meccanico ne ha montate alcune su moto stradali con ottimi risultati a suo dire la figata e' che poi ti colleghi con il cellulare e intervieni in tempo reale..
tipo ti fai un set up per la montagna ..e quando vai allo stelvio lavori in un certo modo..poi magari devi fare 500km di autostrada e torni molto piu' magro per consumare meno etc..

_________________
l'importante e' andare in moto
avventureinmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 20 nov 2019, 0:38 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1204
vediamo come va sulla tua, sono curioso.
Anche perchè so già che presto mi verrà voglia di levare il kat al GS x fargli cuocere meno i piedi, e questa centralina potrebbe essere utile


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 20 nov 2019, 11:23 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 6
Un caro saluto a tutti gli utenti del forum :byee e un ringraziamento particolare a l'admin Massimo che mi ha dato la possibilità di stipulare questa convenzione su questo forum.

Rispondo a "rsvsteve" per quanto riguarda la gestione dell'anticipo, ma penso che possa interessare anche altri utenti.
Faccio una spiegazione un po’ più ampia in modo che anche persone tecnicamente meno esperte riescano a comprendere meglio l’argomento.

La DIGITAL-IAT andando a falsare il valore della temperatura dell'aria aspirata dal motore, costringe la centralina originale, comunemente chiamata ECU, ad aumentare la quantità di benzina iniettata.
La casa madre, che ha programmato la ECU, sa benissimo che più benzina viene iniettata e più tempo è necessario per bruciarla tutta in modo corretto, quindi anticipa la fase di accensione al fine di avere una corretta combustione ed erogazione della potenza.

Scendendo più nel dettaglio diciamo che l'aria più calda ha una densità minore e l'aria più fredda ha una densità maggiore. Questo significa che in un cilindro riempito con aria fredda ci sarà più aria che un cilindro riempito con aria calda.
La situazione in cui indichiamo alla ECU che l’aria è più fredda la ECU, per mantenere il rapporto stechiometrico invariato (AFR 14,7:1), deve iniettare più benzina. Se inietta più benzina deve anticipare la fase di accensione per far si che il punto di espansione massima non cambi perché più benzina c'è nella camera di combustione, più tempo è necessario per bruciarla.
Di solito il punto di espansione massima si trova tra i 12/13 gradi dopo il PMS, chiaramente poi varia da motore a motore in base alla corsa, all’alesaggio e ad altre caratteristiche dello stesso.

Si può riassumere che la DIGITAL-IAT, andando ad ingannare la ECU e facendole credere che nel cilindro ci sia una quantità di aria maggiore, la stessa ECU aumenta la quantità di benzina iniettata e di conseguenza anche l’anticipo di accensione. Realmente visto che la quantità di aria nel cilindro non cambia, si ha un eccesso di benzina che va ad ingrassare la carburazione.

Aggiungo una nota sulla Sonda Lambda in quanto spesso mi vengono rivolte domande nelle quali mi viene chiesto come sia possibile modificare la carburazione in presenza della sonda lambda che ha il compito di riportare il rapporto stechiometrico a 14,7:1.

La sonda lambda che aiuta la ECU a mantenere il rapporto stechiometrico corretto viene presa in considerazione dalla ECU stessa (come richiesto dalle norme antinquinamento) solo quando si viaggia a velocità costante con la manopola del gas ferma e fino ad un certo numero di giri.
In tutte le altre situazioni, quindi mentre percorriamo una strada tortuosa, mentre viaggiamo a velocità sostenute o facciamo una guida sportiva, mentre siamo in leggera accelerazione o a pieno gas, la nostra DIGITAL-IAT entrerà in funzione immediatamente e obbligherà la ECU a gestire la carburazione come abbiamo deciso noi, con tutti i relativi vantaggi che ne conseguono.
La sonda lambda non partecipa alla gestione della carburazione quando il motore è in un regime dinamico perché, con la complicità anche del sistema di scarico, ha una risposta lenta che tecnicamente ne impedisce l’utilizzo.

Ringrazio tutti e se avete altre domande siamo qui a disposizione.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 20 nov 2019, 11:57 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 859
Località: Abruzzese a Milano
Nte Tuning ha scritto:
Un caro saluto a tutti gli utenti del forum :byee e un ringraziamento particolare a l'admin Massimo che mi ha dato la possibilità di stipulare questa convenzione su questo forum.

Rispondo a "rsvsteve" per quanto riguarda la gestione dell'anticipo, ma penso che possa interessare anche altri utenti.
Faccio una spiegazione un po’ più ampia in modo che anche persone tecnicamente meno esperte riescano a comprendere meglio l’argomento.

La DIGITAL-IAT andando a falsare il valore della temperatura dell'aria aspirata dal motore, costringe la centralina originale, comunemente chiamata ECU, ad aumentare la quantità di benzina iniettata.
La casa madre, che ha programmato la ECU, sa benissimo che più benzina viene iniettata e più tempo è necessario per bruciarla tutta in modo corretto, quindi anticipa la fase di accensione al fine di avere una corretta combustione ed erogazione della potenza.

Scendendo più nel dettaglio diciamo che l'aria più calda ha una densità minore e l'aria più fredda ha una densità maggiore. Questo significa che in un cilindro riempito con aria fredda ci sarà più aria che un cilindro riempito con aria calda.
La situazione in cui indichiamo alla ECU che l’aria è più fredda la ECU, per mantenere il rapporto stechiometrico invariato (AFR 14,7:1), deve iniettare più benzina. Se inietta più benzina deve anticipare la fase di accensione per far si che il punto di espansione massima non cambi perché più benzina c'è nella camera di combustione, più tempo è necessario per bruciarla.
Di solito il punto di espansione massima si trova tra i 12/13 gradi dopo il PMS, chiaramente poi varia da motore a motore in base alla corsa, all’alesaggio e ad altre caratteristiche dello stesso.

Si può riassumere che la DIGITAL-IAT, andando ad ingannare la ECU e facendole credere che nel cilindro ci sia una quantità di aria maggiore, la stessa ECU aumenta la quantità di benzina iniettata e di conseguenza anche l’anticipo di accensione. Realmente visto che la quantità di aria nel cilindro non cambia, si ha un eccesso di benzina che va ad ingrassare la carburazione.

Aggiungo una nota sulla Sonda Lambda in quanto spesso mi vengono rivolte domande nelle quali mi viene chiesto come sia possibile modificare la carburazione in presenza della sonda lambda che ha il compito di riportare il rapporto stechiometrico a 14,7:1.

La sonda lambda che aiuta la ECU a mantenere il rapporto stechiometrico corretto viene presa in considerazione dalla ECU stessa (come richiesto dalle norme antinquinamento) solo quando si viaggia a velocità costante con la manopola del gas ferma e fino ad un certo numero di giri.
In tutte le altre situazioni, quindi mentre percorriamo una strada tortuosa, mentre viaggiamo a velocità sostenute o facciamo una guida sportiva, mentre siamo in leggera accelerazione o a pieno gas, la nostra DIGITAL-IAT entrerà in funzione immediatamente e obbligherà la ECU a gestire la carburazione come abbiamo deciso noi, con tutti i relativi vantaggi che ne conseguono.
La sonda lambda non partecipa alla gestione della carburazione quando il motore è in un regime dinamico perché, con la complicità anche del sistema di scarico, ha una risposta lenta che tecnicamente ne impedisce l’utilizzo.

Ringrazio tutti e se avete altre domande siamo qui a disposizione.


E se una capra tecnologica come me ha capito, non posso che complimentarmi per la chiarezza, oltre che per la realizzazione del dispositivo.
Benvenuti sul Forum.

_________________
Giumbolo è in giro: il mio blog http://giumbolorossonero.blogspot.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 20 nov 2019, 14:22 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14136
Località: montecosaro scalo
grazie per la spiegazione molto chiara.
se avete altre domande intervenite pure qui cosi avra' modo di rispondervi.

_________________
l'importante e' andare in moto
avventureinmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 20 nov 2019, 15:39 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1204
Grazie x la spiegazione, molto chiara: in pratica la variazione dell'anticipo non la pilotate voi la ma pilota la ECU in conseguenza dell'ingrassamento della carburazione.

Però un'altra cosa non mi è chiarissima: normalmente i problemi 'da smagrimento' di una ECU originale Euro4/5 si hanno ai regimi bassi o medio bassi, dove devono rientrare nelle norme antinquinamento, ma magari ai regimi medio/alti la carburazione è già ottimale anche in configurazione di serie.
Però montando la vs. centralina il sensore temperatura aria viene ingannato a tutti i regimi, quindi ci si potrebbe trovare nella condizione di avere una carburazione ingrassata anche agli alti regimi dove però non ce ne sarebbe stato bisogno. O sbaglio?


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 20 nov 2019, 18:25 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 6
rsvsteve ha scritto:
Però un'altra cosa non mi è chiarissima: normalmente i problemi 'da smagrimento' di una ECU originale Euro4/5 si hanno ai regimi bassi o medio bassi, dove devono rientrare nelle norme antinquinamento, ma magari ai regimi medio/alti la carburazione è già ottimale anche in configurazione di serie.
Però montando la vs. centralina il sensore temperatura aria viene ingannato a tutti i regimi, quindi ci si potrebbe trovare nella condizione di avere una carburazione ingrassata anche agli alti regimi dove però non ce ne sarebbe stato bisogno. O sbaglio?


E' giusto quanto dice, però una carburazione un po' più grassa aiuta anche ai regimi medio/alti in quanto, essendo gestito anche l'anticipo, si otterranno sia prestazioni maggiori, sia una maggior sicurezza contro le possibili rotture in quanto un motore che gira con una carburazione grassa è molto più improvabile che possa danneggiarsi meccanicamente.

Del resto i motori da competizione in linea generale, a tutti i regimi di rotazione, lavorano con rapporti stechimetrici anche di 12,0:1 / 12,5:1 che li aiuta sia dal punto di vista delle prestazioni che dal punto di vista dell'affidabilità. In questo modo si riesce ad abbassare la temperatura di esercizio del motore e quindi eliminare la possibilità che si presentino delle dannose detonazioni nei motori privi di sensore di detonazione o delle controproducenti correzioni di fasatura in quei motori dotati di sensore di detonazione.

_________________
Un cordiale saluto
dal Team della NTE.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 20 nov 2019, 18:55 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1204
ok, chiaro.
Questo lo vedo un po' come un limite di questa tecnologia, in quanto capita spesso di trovare motori che in configurazione di serie sono magri in basso e addirittura già 'grassi' in alto (come dice lei lo fanno probabilmente x aumentare l'affidabilità), se con la IAT lo facciamo diventare ancora più grasso non è comunque ottimale.
E' anche vero però che stiamo parlando di una modifica 'pulg&play' relativamente economica, quindi ci sta che non sia efficace come una rimappatura completa fatta ad hoc (e da uno bravo)


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 20 nov 2019, 19:39 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 6
rsvsteve ha scritto:
ok, chiaro.
Questo lo vedo un po' come un limite di questa tecnologia, in quanto capita spesso di trovare motori che in configurazione di serie sono magri in basso e addirittura già 'grassi' in alto (come dice lei lo fanno probabilmente x aumentare l'affidabilità), se con la IAT lo facciamo diventare ancora più grasso non è comunque ottimale.
E' anche vero però che stiamo parlando di una modifica 'pulg&play' relativamente economica, quindi ci sta che non sia efficace come una rimappatura completa fatta ad hoc (e da uno bravo)


Hai perfettamente ragione ed hai colto in pieno il discorso. In effetti la DIGITAL-IAT, se parliamo di centraline aggiuntive, nasce come alternativa e non come antagonista dei sistemi attualmente in commercio.

Con le centraline aggiuntive attuali di livello più alto, se si vuole gestire anche l'anticipo, bisogna superare abbondantemente le 500 euro per l'hardware ed in più se si vuole un lavoro di un livello superiore bisogna mapparla sul banco rivolgendosi ad un bravo tecnico. Se nella sequenza viene a mancare il bravo tecnico che, oltre all'incremento di benzina, sappia individuare esattamente di quanti gradi modificare l'anticipo, secondo il mio modesto parere, forse è meglio un sistema come il nostro in quanto i gradi dell'anticipo sono decisi dalla casa madre e non si rischia di fare danni.

Concludendo posso dire che ogni sistema ha i suoi pro e i suoi contro. La nostra idea è stata quella di produrre una centralina digitale economica che risolvesse in modo semplice i problemi di erogazione sia su moto originali, ma sopratutto quando si modificano scarico e aspirazione.

_________________
Un cordiale saluto
dal Team della NTE.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 20 nov 2019, 22:40 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1204
Forse potrebbe essere una buona idea far funzionare la correzione fino ad un determinato numero di giri, oltre i quali scendere gradualmente fino a correzione zero in modo da non ingrassare in alto?


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 21 nov 2019, 14:08 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3558
Località: Ancona
...e i consumi?

_________________
Aprilia Tuareg wind 125, Gilera RC 600, Honda Transalp 650, Moto Guzzi Stelvio bianca '10, Moto Guzzi Stelvio NTX rosso lava '15 affiancata da una Royal Enfield Himalayan black!


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 21 nov 2019, 14:17 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14136
Località: montecosaro scalo
i consumi dipende sempre da chi guida.
se hai piu' corpo ad un determinato regime e quindi appoggi una marcia in piu' potrebbe anche consumare meno...ma in generale piu' che altro vedo che i consumi globali restano piu' o meno uguali.
se usi quella coppia in piu' per allungare...cioe' alla fine vai piu' forte e' chiaro che l'equazione porta a consumare di piu' e' inevitabile.

_________________
l'importante e' andare in moto
avventureinmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 21 nov 2019, 15:04 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1204
segnlalerei agli amici di NTE un piccolo baco sul sito: selezionando BMW Moto saltano fuori i modelli Brixton....visto quante BMW ci sono in giro meglio sistemare ;)


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 21 nov 2019, 15:19 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 14136
Località: montecosaro scalo
grazie Steve sicuramente ci butteranno un occhio.

_________________
l'importante e' andare in moto
avventureinmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 21 nov 2019, 15:51 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 6
rsvsteve ha scritto:
Forse potrebbe essere una buona idea far funzionare la correzione fino ad un determinato numero di giri, oltre i quali scendere gradualmente fino a correzione zero in modo da non ingrassare in alto?

In fase di progettazione e sviluppo della centralina abbiamo potuto verificare nella quasi totalità dei casi analizzati, che le ECU (diverse marche e modelli) non rispondono nell'immediato alla variazione della temperatura dell'aria aspirata.

Secondo quanto abbiamo potuto verificare, aiutandoci anche con la nostra esperienza nella programmazione dei microprocessori, probabilmente questo ritardo introdotto nelle ECU è stato inserito per rendere più stabile il funzionamento della centralina.
Non avrebbe senso pratico, se non quello di poter generare problemi tecnici, aggiornare migliaia di volte al secondo questo parametro perchè la modifica della resistenza del sensore avviene lentamente in quanto normalmente il resistore NTC è incapsulato nella plastica e quindi ha una massa di materiale che ne rallenta e stabilizza il funzionamento.

Durante le innumerevoli prove e test in fase di progetto con diversi modelli e marchi di moto, abbiamo potuto constatare che, in linea generale negli alti regimi di rotazione, c'è un leggero aumento di benzina iniettata ma che in nessun caso è risultato problematico per i motori, anzi a mio avviso, visto che in questo modo vengono progettate già dalla casa madre, non me ne preoccuperei più di tanto in quanto questo modo di funzionamento ci pone sempre dalla parte della ragione e quindi a tutela della meccanica del nostro motore.

E' da poco più di un anno che commercializziamo la Digital-Iat e soprattutto nella fase iniziale abbiamo chiesto ai nostri clienti feedback sul funzionamento e ci hanno sempre indicato un funzionamento efficace sia ai bassi che agli alti regimi con un allungo decisamente migliorato.

_________________
Un cordiale saluto
dal Team della NTE.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 21 nov 2019, 15:58 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 6
rsvsteve ha scritto:
segnlalerei agli amici di NTE un piccolo baco sul sito: selezionando BMW Moto saltano fuori i modelli Brixton....visto quante BMW ci sono in giro meglio sistemare ;)

Grazie per la segnalazione, provvediamo...

_________________
Un cordiale saluto
dal Team della NTE.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 21 nov 2019, 16:47 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3558
Località: Ancona
Potrebbero essere possibili eventuali problemi in sede di revisione?

_________________
Aprilia Tuareg wind 125, Gilera RC 600, Honda Transalp 650, Moto Guzzi Stelvio bianca '10, Moto Guzzi Stelvio NTX rosso lava '15 affiancata da una Royal Enfield Himalayan black!


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: convenzione
MessaggioInviato: 21 nov 2019, 16:56 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 6
Mauro 73 ha scritto:
Potrebbero essere possibili eventuali problemi in sede di revisione?

Normalmente passa senza problemi, ma se hai dei dubbi puoi tranquillamente impostare tramite App o direttamente sulla centralina il rapporto stechiometrico su 14,7:1 senza rimuovere fisicamente la centralina e la moto ritorna originale. In questo caso il segnale del sensore IAT transita sempre nella centralina aggiuntiva ma non viene modificato.

_________________
Un cordiale saluto
dal Team della NTE.


 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento

Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Traduzione Italiana phpBB.it FORUM by BENCIO Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group