Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 62 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 21 ago 2019, 16:17 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 9031
Località: chiasso-svizzera
Als, permettimi, il paragone con la casa non regge...per mille motivi che non sto a elencare.

9 moto taroccate su 10 vanno peggio, consumano di più, il poco che magari guadagnano in basso lo perdono in alto e viceversa, sono nella maggior parte dei casi fuori legge... o si fa un lavoro profondamente invasivo con costi che non sai dove vai a finire ecc. ecc.
Storica una vecchia prova di Motociclismo su vari terminali after market; per farla breve, uno su venti migliorava in maniera quasi impercettibile le prestazioni della moto con scarico originale, tutti gli altri...soldi buttati nel cesso. Però ognuno è libero di fare ciò che vuole con la propria moto, il proprio tempo e i propri soldi. :byee

_________________
gs 1250 adv, v85tt
Io continuo a comperare le moto che mi piacciono, spero non si rompano.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 21 ago 2019, 20:27 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3398
Località: Lucca
Zep sono punti di vista, io l'ultima casa acquistata l'ho modificata secondo le mie esigenze, magari agli altri fa schifo e vale pure di meno ma, come l'arredamento, deve piacere a me. Per la moto è uguale, mi piace metterci le mani per gioco e per diletto, sapevo che sotto non poteva darmi le stesse sensazioni di altre moto ma non per questo la rinnego. Anzi mi piace a tal punto che voglio metterci le mani..... È un piacere mio anche se poi tornerò indietro.
Comunque è solo un punto di vista personale ;)

_________________
cell. 3283058649


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 21 ago 2019, 22:48 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1258
Ed io la penso come te, se una moto mi piace faccio di tutto x migliorarĺa


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 21 ago 2019, 23:59 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 788
Località: Cermenate (co)
Si, anche io la modifico , tipo adesivi , faretti supplementari, para cardano,
para motore etc. etc.
Un somaro non puoi farlo diventare un purosangue.
Sto parlando in generale e non ella moto in questione

_________________
Due cose sono infinite:l'universo e l'imbecillità ,per quanto riguarda l'universo ho ancora dei dubbi.
In questa vita siamo solo di passaggio (godetevela). Non fermatevi a rompere i coglioni.....


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 22 ago 2019, 11:07 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 33
Località: Gallarate
ch-zep ha scritto:
Als, permettimi, il paragone con la casa non regge...per mille motivi che non sto a elencare.

9 moto taroccate su 10 vanno peggio, consumano di più, il poco che magari guadagnano in basso lo perdono in alto e viceversa, sono nella maggior parte dei casi fuori legge... o si fa un lavoro profondamente invasivo con costi che non sai dove vai a finire ecc. ecc.
Storica una vecchia prova di Motociclismo su vari terminali after market; per farla breve, uno su venti migliorava in maniera quasi impercettibile le prestazioni della moto con scarico originale, tutti gli altri...soldi buttati nel cesso. Però ognuno è libero di fare ciò che vuole con la propria moto, il proprio tempo e i propri soldi. :byee


Sicuramente confrontando i dati tecnici è così. Lo dicono i numeri.
Un’eccezione per me è stata un Harley 1340 che con le marmitte originali non andava una mazza. Ma credo sia un caso isolato.
Io ho cambiato le marmitte su una SP1000 del 83 è il rumore è diventato una goduria. Delle prestazioni non ho sentito nessuna differenza.
Sulla V85 ho appena cambiato il padellone dove c’è il catalizzatore e non ho notato alcuna differenza nella potenza e nella coppia. L’ho fatto solo per abbassare il calore che iniziava a darmi fastidio ed il rumore un po’ più gratificante.
Secondo me i numeri contano solo se nella guida li percepisci e li apprezzi.
Togliendo il catalizzatore il rumore migliora un po’ e sicuramente migliora di molto il calore.
Sono convinto che si perde qualcosa non perché lo sento, ma perché lo dicono i numeri.
Se poi mi si alza il tempo sul giro, non mi interessa affatto, l’importante per chi non fa gare, secondo me, non sono i dati, ma la percezione che hai.
Io credo di andare più forte e godo come un riccio a sentire i Lafranconi sulla SP1000. Spero che lo Zard che monterò a breve sulla V85 sia gratificante quanto i Lafranconi.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 22 ago 2019, 11:17 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 33
Località: Gallarate
rsvsteve ha scritto:
La soluzione potrebbe proprio essere quella di eliminare il kat e fare una bella rimappatura della centralina, x recuperare quel brio ai bassi che sembra mancare...qualcuno ci starà già lavorando, immagino


Ho eliminato il Kat e a breve monterò la Zard.
Il mio concessionario mi ha parlato di una mappatura diversa.
Vedremo.
Se mi dai 30 cavalli in più me li prendo, ma spendere dei soldi per 3/5 cavalli in alcuni settori della curva di potenza e coppia non mi interessano.
Dubito che si possa aumentare la coppia in basso in modo apprezzabile e la potenza in alto.
Io ho modificato la centralina su una California PIK del 2003.
Sul grafico c’era un miglioramento di qualche unità di potenza e coppia a tutti i regimi. L’unico dato apprezzabile invece è stata la scomparsa del battito in testa. Ho speso 500 euro. Se l’avessi saputo prima avrei messo la benzina con più ottani (che mi dava lo stesso risultato) e avrei risparmiato un sacco di soldi.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 24 ago 2019, 12:38 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 24
Località: Linares Jaén
Nella mia esperienza personale, il cambio del tubo di scarico non ha fornito più potenza, solo una migliore respirazione ad alti regimi. Anche con un filtro dell'aria di potenza. Ma ho perso in basso e medio.

Mi ha solo aiutato a cambiare il suono.

Con la V85 ho sparato 1000 m a 2000 m di altitudine dietro una Z900 senza colpi. Sì, è vero che al di sotto di 3500 giri / min la moto ha recuperato più lentamente ed è salita meglio tra 4000 e 5000 giri / min. Penso che Guzzi si sia concentrato su quei giri / min. In basso può essere fatto circolare senza tintinnio nel cardano e questa è scorrevolezza in città.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 24 ago 2019, 22:17 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 14568
Località: montecosaro scalo
Giusto anche in fuoristrada quella morbidezza sotto è eccellente e da una trazione fantastica

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 1 set 2019, 22:55 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1258
ennesima comparativa (Motociclismo) ed ennesima 'stroncatura' x il motore, stavolta piuttosto pesante. Dice proprio che sotto ai 5mila giri non va avanti.
Ora, io questa moto l'ho guidata x 200km lo scorso marzo e mi ricordo di aver notato una certa pigrizia in basso, ma non certo ai livelli descritti da Motociclismo...quindi o i miei ricordi si sono annebbiati oppure l'esemplare che hanno avuto in prova non è uguale a quello che guidai io.
Ricordo bene che già a 4mila giri spingeva più che bene, anche in salita...boh


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 1 set 2019, 23:32 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 14568
Località: montecosaro scalo
Ma quelli che scrivono li pensi davvero siano credibili? Sono persone per lo più smanettoni che non comprano e non usano moto non fanno viaggi in sostanza per me sono decisamente poco attendibili. Io sono innamorato della erogazione della v85 di serie senza alcuna modifica. Un esempio ora ho anche il 790 scrivono che non di sente l effetto baricentro bassissimo del serbatoio e dicono ciclistica non equilibrata ma motore super. Ecco il baricentro io lo sento la ciclistica la trovo eccellente e il motore valido ma non solo spinge dai 5000 ma sotto i 4000 è praticamente inutilizzailementre il v85 lo uso anche a 1500 giri..

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 8:37 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 9031
Località: chiasso-svizzera
Oggettivamente... trovo il motore 790 molto più pronto e soprattutto reattivo a tutti i regimi di rotazione. Così come la maneggevolezza e “sveltezza” della moto in generale. Forse sarà il peso e la relativa distribuzione.
Non trovo invece che il motore v85 sia fiacco, semmai un po’ lento a salire di giri e non particolarmente potente, ma non è un 1200...e forse quelli di Motociclismo se lo sono dimenticato. Mah...

_________________
gs 1250 adv, v85tt
Io continuo a comperare le moto che mi piacciono, spero non si rompano.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 9:35 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 14568
Località: montecosaro scalo
Giuseppe io facevo l'analisi logica di chi scrive queste cose...
nessuno di loro possiede e compra moto...gli unici che hanno delle moto tipo ciaccia usano moto di 25 anni fa'...
vanno generalmente e solamente a cannone...
io per esempio tra sabato e domenica ho fatto 800 km con il 790 ( consuma ancora meno del v85 17 litri 440km..) e mi e' piaciuta molto, ma in citta' o colonna o quando vuoi un attimo rilassarti il motore della v85 e' molto piu' regolare e pastoso. tutto e' soggettivo, ma ogni utente normale che ha provato la v85 dice che ha un range 4000\7000giri che e' quasi sportivo, relativamente alla poca potenza, poi se sei uno che scrive da tempo che cv = divertimento...be' allora mi chiamo fuori.

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 13:04 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 3643
Località: Ancona
be...quelli di motociclismo sono gli stessi che scrivono un anno che la moto consuma poco e l'anno successivo, la stessa moto nella comparativa, ha consumi "proibitivi"....io li considero 0!....
............cosi' come quando stroncarono il cambio della stelvio....certo sarà un cambio lento ma da qui a bocciarlo....a me in 2 stelvio e fino ad ora 140000 km totali, mai un problema o una sfollata....

_________________
Aprilia Tuareg wind 125, Gilera RC 600, Honda Transalp 650, Moto Guzzi Stelvio bianca '10, Moto Guzzi Stelvio NTX rosso lava '15 affiancata da una Royal Enfield Himalayan black!


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 13:11 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 14568
Località: montecosaro scalo
A me è bastato conoscerli di persona per capire tante cose con chi compra le moto c azzeccano niente questo è il problema. Scrissero che il mono Stelvio era indecente bene ma perché non scrivere che lo sospensioni dell' crossrunner erano anche peggio? Quando erano credibili non facevano la classifica ma spiegavano le moto.

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 15:35 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1258
Mauro 73 ha scritto:
............cosi' come quando stroncarono il cambio della stelvio....certo sarà un cambio lento ma da qui a bocciarlo....a me in 2 stelvio e fino ad ora 140000 km totali, mai un problema o una sfollata....


pensato la stessa cosa anche io: stroncarono il cambio Stelvio quando in realtà è uno dei migliori che esistono, rumorosità a parte (solo su alcuni rapporti, tra l'altro)


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 15:36 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1258
guzzienduromassimo ha scritto:
A me è bastato conoscerli di persona per capire tante cose con chi compra le moto c azzeccano niente questo è il problema. Scrissero che il mono Stelvio era indecente bene ma perché non scrivere che lo sospensioni dell' crossrunner erano anche peggio? Quando erano credibili non facevano la classifica ma spiegavano le moto.


ad una comparativa stroncarono il mono della Stelvio (a ragione secondo me), la comparativa dell'anno dopo (o quella prima, non ricordo con precisione) scrissero che la Stelvio aveva 'eccellenti sospensioni'...la moto era la stessa, stessa targa...


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 15:39 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 14568
Località: montecosaro scalo
stessa moto quella verde se non sbaglio che l'avranno data a 10 prove diverse..in pratica quando hanno detto che andavano bene le sospensioni erano le solite di merda e pure bollite...io con questo non voglio dire che devono scrivere il motore v85 e' un portento..ma tra le medie ha un suo perche'..ha un elasticita' che tutte le altre si sognano e ha il cardano...insomma ha le sue frecce certo se valuti solo la velocita' a prendere i giri...e' un po' come se provi la honda 750 nc in confronto al 790 duke...ma non e' che il ktm e' magia e honda fa' cagare..sono motori che fanno mestieri diversi.

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 15:46 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 1258
da che ricordo io quando la provai, è estremamente elastico com un Guzzi dev'essere (e come lo è la Stelvio), spinge bene fuori dal minimo ma poi ha uno 'stallo' attorno ai 3mila, e 4 mila riprende a spingere bene. Lo provai anche su una salita impegnativa dove si fanno velocità alte (quindi dove il motore serve) e ricordo che la seccatura era nei tornanti perchè serviva una marcia in meno di quella che serviva a fare la curva (tipo che la moto entrava bene in curva con la terza ma poi serviva la seconda x uscire). Però nei rettilinei ricordo anche che guadagnava velocità senza problemi, anche se andava spremuto sempre fino in fondo


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 15:49 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 14568
Località: montecosaro scalo
il problema nasce se lo confronti con un 1200...
rispetto ad un 800 come ktm o 850 gs puoi fare una rotonda in terza dove li vai in seconda se non in prima...
in pratica vendono aria fritta.

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 18:28 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 9031
Località: chiasso-svizzera
...vendono le loro sensazioni, a volte ci azzeccano a volte no. A volte i loro giudizi concordano con i nostri, altre volte no. Di sicuro non bisogna prendere nessuna comparativa/prova per oro colato. Saremmo meglio noi? Non so, probabilmente no.

_________________
gs 1250 adv, v85tt
Io continuo a comperare le moto che mi piacciono, spero non si rompano.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 18:34 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 14568
Località: montecosaro scalo
Meglio di sicuro non...ma forse più attaccati alla realtà si uso di queste moto

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 21:01 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 11214
Località: CUNEO
Per me tutte le comparative vanno prese per quello che sono: giudizi soggettivi di persone che in qualche modo devono guadagnarsi il pane quotidiano e che quindi devono essere anche attenti agli inserzionisti. Niente di sbagliato e niente di nuovo. Gli unici che guardo con attenzione e rispetto sono le analisi a posteriori su dati scientifici inoppugnabili. Dire che una V85 ha meno CV di un GS è una verità indiscutibile, dire che in curva gira meglio lascia il tempo che trova. Quale che sia il vincente. Io quando compro un qualunque oggetto metto in ordine
1) estetica
2) qualità
3) prezzo
Tradotto... ho preso due stelvio perché mi piacevano mica perché andavano meglio di un GS. Fosse così tutti prenderebbero solo un oggetto... lavatrice o auto o moto che sia...
AMMP

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

_________________
Un uomo ha il diritto di guardare dall'alto in basso un altro uomo solo per aiutarlo a rimettersi in piedi. (Gabriel Garcia Marquez )


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 21:10 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 59
Concordo con Massimo sul fatto che i tester dei giornali (specialmente quelli del giornale in questione) siano solo degli smanettoni, che non hanno ancora capito che la figura dello smanettone è vecchia e quanto mai lontana dai motociclisti di oggi.
Provano qualsiasi moto come se fosse una super naked (infatti i consumi rilevati fanno ridere, perchè è evidente che tirino il collo ai motori come nessun utente farà mai), danno giudizi affrettati e superficiali, perfettamente nella media con la superficialità generale che si è diffusa nella carta stampata da anni.
Faccio un esempio banale, ma i tester di Moto.it per me valgono molto di più, perchè spesso usano le moto come le userebbero tutti i giorni. E soprattutto perchè in moto ci si spostano e ci viaggiano. Non come il fighetto che prende la moto negli ultimi 5km del passo alpino con gli scagnozzi della redazione che la scaricano dal furgone e gliela accendono.


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 21:26 
Avatar utente
Utente -> Connesso

Messaggi: 14568
Località: montecosaro scalo
Esattamente quello che intendevo.
Fanno 1000 km a moto scambiandole continuamente...e che ci capisci?

_________________
l'importante e' andare in moto
Islandainmoto.it


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Motore in montagna
MessaggioInviato: 2 set 2019, 22:23 
Avatar utente
Utente -> Non connesso

Messaggi: 2495
Località: a sud del profondo nord est
valgrana ha scritto:
Per me tutte le comparative vanno prese per quello che sono: giudizi soggettivi di persone che in qualche modo devono guadagnarsi il pane quotidiano e che quindi devono essere anche attenti agli inserzionisti. Niente di sbagliato e niente di nuovo. Gli unici che guardo con attenzione e rispetto sono le analisi a posteriori su dati scientifici inoppugnabili. Dire che una V85 ha meno CV di un GS è una verità indiscutibile, dire che in curva gira meglio lascia il tempo che trova. Quale che sia il vincente. Io quando compro un qualunque oggetto metto in ordine
1) estetica
2) qualità
3) prezzo
Tradotto... ho preso due stelvio perché mi piacevano mica perché andavano meglio di un GS. Fosse così tutti prenderebbero solo un oggetto... lavatrice o auto o moto che sia...
AMMP

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk


pensavo le avessi prese per il 150 al posteriore :roll :roll :roll

_________________
Potevo rimanere offeso ..........ma di brutto brutto brutto
(Falchetto )


 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Argomenti attiviMessaggi non lettiMessaggi recentiI tuoi messaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Traduzione Italiana phpBB.it FORUM by BENCIO Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group